• Iran, embargo contro Pasdaran: una dichiarazione di guerra

- Eventuale embargo contro i Guardiani della Rivoluzione Islamica, un altro atto ostile da parte degli USA contro Iran.

L'esercito e le altre forze, hanno il compito di garantire la sicurezza e l'integrita' territoriale di ogni paese. E Iran ogni eventuale atto ostile degli Stati Uniti contro il Corpo dei Pasdaran lo considera come una dichiarazione di guerra nei suoi confronti. Cosi' il capo dell'agenzia iraniana per l'energia atomica, Ali Akbar Salehi, parlando ai giornalisti a Londra, riferendosi alla decisione americana di inserire i Pasdaran nella lista nera delle organizzazioni terroristiche,.

Lo stesso comandante dei Pasdaran, il generale Mohammed Ali Jafari, ha di recente avvertito gli Stati Uniti che nel caso di nuove sanzioni il loro comando militare in Medio Oriente "dovrebbe preoccuparsi di trasferire le sue basi regionali a un raggio di 2mila chilometri di distanza dai missili iraniani".

Il generale Pasdaran Mohammed Ali Jafari, aveva reagito alla nuova minaccia di Trump definendola una follia: "se gli americani commettono questo stupido errore, allora noi considereremo le truppe Usa come i terroristi del Daesh. Nel caso in cui Washington dovesse approvare nuove sanzioni all’Iran, gli americani dovrebbero spostare le loro basi regionali fino a 2.000 chilometri di distanza dai confini iraniani, fuori del raggio di azione dei nostri missili. Se gli Stati Uniti considereranno le Guardie della Rivoluzione Islamica come un gruppo terroristico i Pasdaran faranno lo stesso con le truppe americane".

 

 

Oct 12, 2017 10:39 Europe/Rome
Commenti