• Ayatolla Khamenei elogia lottatore Karimi per aver rifiutato di affrontare rivale israeliano

TEHERAN-La guida suprema iraniana l'Ayatollah Seyyed Ali Khamenei apprezzando la decisione del lottatore iraniano Alireza Karimi di aver perso intenzionalmente la partita per non dover affrontare il rappresentante del regime sionista nel turno successivo, l'ha descritto “un eroe” che ha sacrificato il suo diritto per un obiettivo più grande e valoroso.

Ricevendo Karimi, l'ayatollah Khamenei ha paragonato il gesto di Karimi con quello dei noti eroi del Paese tra cui “Pourya-ye Vali”.

"Sono davvero fiero di vedere i giovani come voi che sono pronti a sacrificare il proprio diritto assoluto a favore di un obiettivo più grande", ha affermato il leader iraniano, citato dall’agenzia Irna.

Il giovane iraniano, Alireza Karimi, perde volutamente un incontro ai Mondiali Under 23, categoria 86 kg in solidarietà con il popolo palestinese, nonostante fosse avvantaggiato.

Alireza Karimi è nato nel 1994, ad oggi ha vinto varie medaglie come il bronzo ai campionati mondiali nel 2015 (85 kg) e due medaglie d’oro ai campionati asiatici del 2015 a Doha e del 2017 a New Dehli.

 

Dec 11, 2017 06:24 Europe/Rome
Commenti