• Leader, rafforzare unità sciiti-sunniti contro i nemici

TEHRAN- Il leader della Rivoluzione Iwslamica dell'Iran, l'ayatollah Khamenei, ha detto che i musulmani sunniti e sciiti sono sempre stati uniti per difendere il proprio paese contro i nemici nei momenti più difficili della Repubblica islamica.

L'ayatollah Khamenei ha fatto queste osservazioni durante un incontro con un gruppo di famiglie dei martiri della provincia orientale iraniana del Sistan e del Baluchistan, a maggioranza sunnita.

Riferendosi al fatto che dalla vittoria della rivoluzione islamica ad oggi i nemici hanno sempre tramato contro l'unità della nazione iraniana, l'ayatollah Khamenei ha sottolineato che "tutti si sono schierati contro la Repubblica islamica, ma tutti hanno fallito".

La Guida suprema ha poi aggiunto che la Repubblica islamica è riuscita a preservare la propria esistenza contro tutte le cospirazioni dei nemici attraverso il sacrificio dei martiri del popolo.

L'ayatollah Khamenei ha poi elogiato i musulmani sunniti della provincia iraniana di Sistan e Baluchestan per la loro lealtà e per il loro grande sacrificio, aggiungendo che in Iran ci sono zone in cui i sunniti e gli sciiti vivono insieme come simbolo di unità tra le due comunità.

 

Feb 13, 2018 08:53 Europe/Rome
Commenti