• Gen.Hatami: Iran non può essere fermato con sanzioni

TEHERAN-Il ministro della Difesa iraniano, il generale di brigata Amir Hatami, ha affermato che il progresso della Repubblica islamica dell’Iran non può essere fermato con sanzioni perché gode di enormi risorse umane e altre fonti di potere.

Secondo il dipartimento per le pubbliche relazioni del ministero della Difesa iraniano, il generale di brigata Amir Hatami ha dichiarato durante una cerimonia a Teheran alla presenza dei direttori generali del ministero della Difesa iraniano, che i poteri arroganti guidati dagli Stati Uniti stanno cercando di presentare l’Iran come un Paese in crisi.

Il generale di brigata Hatami ha notato che i poteri arroganti stanno tentando di dividere gli iraniani e creare un divario tra il popolo e il governo facendo una guerra psicologica. Ha avvertito i nemici che dopo 40 anni di sanzioni, l’imposizione della guerra Iran-Iraq e il consenso globale contro la Repubblica islamica dell’Iran, ora è più potente, coeso e ha un potere di deterrenza affidabile e “attivo”.

Il ministro della Difesa iraniano ha dichiarato che la politica dei nemici è “aumentare la pressione al di fuori del Paese con l’obiettivo di accendere le proteste all’interno”, spiegando che gli Stati Uniti e i sionisti sostenuti da alcuni governi fantoccio nella regione stanno sponsorizzando alcuni gruppi mercenari come l’Mko (Mojahedin del Popolo Iraniano) e monarchici per indirizzare il popolo iraniano sui social media.

Il ministro della Difesa iraniano ha affermato che le sanzioni economiche mirano anche a dividere gli iraniani e separare il popolo dal loro governo. Ha inoltre sottolineato che l’Iran può risolvere i suoi problemi e deludere i suoi nemici affidandosi a risorse interne in linea con gli orientamenti del Leader della Repubblica Islamica, Sayyed Ali  Khamenei.

 

 

Fonte:ilfarosulmondo.it

 

Jul 11, 2018 05:10 Europe/Rome
Commenti