Dec 08, 2018 05:49 Europe/Rome
  • NBC:

WASHINGTON-In un articolo pubblicato mercoledì scorso dall'agenzia di stampa NBC News, il fondatore e attuale presidente del Consiglio Nazionale iraniano-americano, NIAC, Trita Parsi, ha spiegato che la strategia del presidente degli Stati Uniti, alleandosi con l'Al-Saud e il regime israeliano per strangolare l'Iran "è a rischio."

 In primo luogo, secondo Parsi, dopo l'omicidio del giornalista saudita Jamal Khashoggi avvenuto lo scorso ottobre al consolato dell'Arabia Saudita nella città turca di Istanbul i rapporti tra Washington e Riad hanno affrontato una delle più grandi crisi della loro storia.

 Mentre gli "USA da lungo tempo avevano chiuso gli occhi al ruolo saudita nella diffusione del terrorismo nella regione. Il sostegno vergognoso di Trump al principe ereditario saudita Muhammad bin Salman, che, secondo la CIA  ha dato l'ordine dell'omicidio di Khashoggi, potrebbe essere considerato oltraggioso", ha detto l'accademico.

D'altra parte, Parsi allude al ruolo del premier sionista, Benjamin Netanyahu, nelle politiche anti-iraniane di Trump. "Netanyahu è stato un canale centrale per il rapporto tra Bin Salman e il consigliere di Trump, Jared Kushner, che ha anche contribuito a spianare la strada per un più stretto coordinamento tra Arabia Saudita, Israele e Stati Uniti per contrastare l'Iran. "

Tuttavia, la futura politica di Netanyahu è in pericolo, perché la polizia israeliana sostiene di avere prove a confermare il suo coinvolgimento in una storia di tangenti e di altri reati, ed ha chiesto l'incriminazione di Netanyahu.

Intanto la posizione politica del presidente degli Stati Uniti si è messa  in pericolo, perché nelle elezioni di medio termine tenutesi lo scorso novembre, i democratici hanno conquistato la Camera dei rappresentanti; una battuta d'arresto per Trump che complica le sue prospettive per il resto del suo mandato.

 

Commenti