Jan 11, 2019 10:40 Europe/Rome
  • Quel paladino della giustizia di Pompeo ha parlato: “L’Iran è nemico del Medioriente”

di Davood Abbasi.

Il segretario di Stato Usa, Mike Pompeo, ha affermato al Cairo che l’Iran è nemico del Medioriente.

È davvero un bene che quei paladini della giustizia degli americani, ci indichino regolarmente i pericoli, i nemici, gli amici, anche perchè noi umani siamo privi di qualsiasi capacità di distinguere.

Meno male che ci sono loro a intromettersi negli affari di una regione a 11 mila chilometri dal loro territorio; altrimenti le nazioni della regione, l’Iran tra queste, non riuscirebbero mai a trovare la pace e la stabilità.

Infatti le bombe che cadono dal 26 marzo 2015 sulle teste dei civili innocenti in Yemen, non sono una guerra ma un atto di pace; infatti grazie agli americani e ai sauditi, risposano in pace oltre 50 mila morti provocati tra i civili. E se lì la gente muore sotto le bombe, di fame o di malattia, è colpa dell’Iran; altrimenti di chi? Mica di quelli che bombardano.

Se poi Khashoggi si è trovato accidentalmente in una vasca d’acido o è stato squartato per ordine del principe saudita, col solito sostegno Usa, è chiaro che è tutta colpa dell’Iran, che non e' andato a salvarlo.

È chiaro a tutto il mondo che l’Iran è il nemico del Medioriente; infatti non ha permesso alla creatura americana chiamata Isis, di spadroneggiare in Siria e Iraq e proprio per questo, il Segretario di Stato Pompeo, ha chiesto al Cairo il ritiro dei soldati iraniani dagli altri paesi della regione.

Come no? Quelli che devono andare ad occupare militarmente sono gli americani e i loro alleati. Che diritto ha la Siria o l’Iraq di chiedere aiuto all’Iran. Non sanno che gli iraniani non stanno simpatici allo zio Sam?

Gli iraniani stavano simpatici all'America quando avevano un re tiranno e malvagio; al tempo erano tutti belli, fichi e intelligenti; dal 1979, quando hanno deciso di essere indipendenti, sono diventati tutti brutti, scemi e terroristi. Sono pure testardi; si ostinano a scegliere loro i loro governanti, a votare, a rispettare la propria cultura. Davvero dei barbari!

Signore e signori! Meno male che ci sono gli Stati Uniti a sostenere quell’isola di democrazia e libertà del Medioriente che è Israele, che non uccide i palestinesi, visto che sono loro stessi ad andarsi a mettere davanti alle pallottole dei soldati di Tel Aviv. Anche lì è tutta colpa dell’Iran che si permette di dire che pure i palestinesi meriterebbero di vivere in pace.

Se l’Europa deve rimetterci miliardi di euro sulla questione delle sanzioni degli Usa, approvate in via assolutamente illegale contro l’Iran, è ancora una volta colpa dell’Iran, che ha risolto il suo problema sul nucleare con la comunità internazionale nel 2015, firmando e rispettando un accordo. Non si fa cosi! Si fa tutto all'americana, con la prepotenza. Devi fare come Israele, che si e' messo d'accordo con gli Usa e ora fa quello che vuole e non ha mai visto nemmeno un solo ispettore internazionale nelle sue strutture.

L’Iran è un nemico perfido, perchè si sta aprendo al mondo ed è amico di tutti gli altri popoli; nossignore, non si fa così! Per essere giusti e bravi bisogna costruire muri, come fa il presidente Trump, violare gli accordi internazionali..., insomma mandare a quel paese tutto e tutti.

E pensate che non siamo nemmeno andati a scomodare i soliti Hiroshima e Nagasaki, che si erano spostati per colpa loro e si erano collocati sotto un'innocente bomba nucleare americana che cadeva. Probabilmente era colpa dell'Iran anche allora. In Vietnam era colpa dell'Iran. In Cile con Pinochet era colpa dell'Iran. Quando l'America sosteneva Saddam Hussein, o Hosni Mubarak, o qualsiasi altro dittatore, era sempre colpa dell'Iran.

Reiterando i ringraziamenti al Segretario Pomepo, volevamo anche pregarlo di indicarci cosa fumi prima delle sue dichiarazioni; perche' a conti fatti, la roba sembra proprio buona. Infatti il Segretario di roba buona ne avra', considerando che la produzione di oppio dell'Afghanistan, dal giorno in cui hanno messo piede gli americani, nel 2001, e' quadruplicata. Ma anche li' e' colpa dell'Iran che probabilmente attraverso dei tunnel sotterranei favorisce una maggiore crescita dell'oppio.

L’Iran è nemico del Medioriente e gli Usa sono i salvatori; purtroppo pero' l’Iran sta in Medioriente e non lo possiamo cancellare ed anzi ha 3000 anni di storia e di civiltà; chissà, forse gli Usa potranno costruire qualche altra base, o instaurare qualche altro governo fantoccio per salvare tutti con la loro legge, basata sulle armi, i soldi, la prepotenza, i Mc Donald e la Coca Cola; sani valori che risalgono al massimo ad una pseudo-cultura di 200 anni fa.Insomma, ringraziamo il Segretario Pompeo per le sue delucidazioni ed attendiamo impazienti le sue prossime dritte sulla politica internazionale.

 

 

Tag

Commenti