Mar 19, 2019 08:09 Europe/Rome
  • Assad: Iran, Iraq, Siria legati nel sangue sul campo di battaglia

DAMASCO- Il presidente siriano Bashar al-Assad ha detto che la cooperazione tra il suo paese, l'Iran e l'Iraq nella lotta contro il terrorismo ha rafforzato ulteriormente i loro legami.

"La relazione, che unisce la Siria con l'Iran e l'Iraq, è forte", ha detto Assad nella capitale Damasco lunedì, lo riporta l'agenzia di stampa ufficiale siriana SANA.

Bashar ha fatto queste osservazioni durante un incontro con il Capo di Stato maggiore delle forze armate iraniane, il generale Mohammad Bagheri e il suo omologo iracheno Luogotenente Othman al-Ghanimi. All'incontro era presente anche il ministro della Difesa siriano, Ali Abdullah Ayyoub.

Il capo dello stato siriano e i massimi vertici hanno inoltre discusso sugli sviluppi politici e militari in Siria e il rafforzamento del coordinamento tra le tre nazioni nella loro battaglia dell'antiterrorismo.

Baqeri, da parte sua, ha ribadito che la lotta contro il terrorismo e la difesa della Siria, a loro volta, aumentano la sicurezza dell'Iraq e dell'Iran mentre il terrorismo minaccia i tre paesi e tutta la regione.

Recentemente il Leader della rivoluzione islamica l'Ayatollah Seyyed Ali Khamenei ha ricevuto a Tehran, Bashar al Assad, osservando che la Repubblica islamica è onorata di sostenere la Siria. Ayatollah Khamenei ha ritenuto che sostenere la Siria fosse uguale a sostenere l'intero fronte della resistenza. L'ayatollah Khamenei ha sottolineato che il trionfo del fronte di resistenza in Siria ha fatto arrabbiare gli Stati Uniti e l'ha spinto a covare nuove trame. Lo riporta Per Giustizia.

 

Tag

Commenti