• Armi: ora sarà più facile possederle in Italia

ROMA - Due giorni fa la Gazzetta Ufficiale ha pubblicato il decreto legislativo 104 del 10 agosto 2018 per la “Attuazione della direttiva (UE) 2017/853 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 maggio 2017, che modifica la direttiva 91/477/CEE del Consiglio, relativa al controllo dell’acquisizione e della detenzione di armi”. Una legge voluta fortemente da Matteo Salvini e che applica in maniera molto estensiva la direttiva europea.

Perché? Fino a oggi si potevano possedere fino a un massimo di 6 armi da fuoco, dal prossimo 14 settembre, quando il decreto legislativo entrerà in vigori, i possessori di armi potranno averne fino a 12, cioè il doppio di quanto avveniva oggi. Non solo, perché il decreto legislativo 104 del 10 agosto 2018 prevede anche che le pallottole contenute nei caricatori aumentino. Fino a oggi, infatti, era consentito avere 5 pallottole nelle armi lunghe e 15 in quelle corte, mentre da ora questa cifra salirà rispettivamente a 10 e a 20. Ma non sono queste le sole novità contenute nella legge voluta dalla Lega. Fino a oggi “tiratori sportivi” erano esclusivamente coloro che erano iscritti alle Federazioni del Coni. Dal 14 settembre, invece, saranno considerati “tiratori sportivi” anche coloro che sono iscritti alle Federazioni di altri Paesi UE, agli iscritti alle Sezioni del Tiro a Segno nazionale, agli appartenenti alle associazioni dilettantistiche di tiro a segno affiliate al CONI, nonché agli iscritti ai campi di tiro e ai poligoni privati. Ma cosa significa questa novità? I “tiratori sportivi” sono gli unici cui è consentito l’acquisto di armi considerate “da guerra”, come i Kalashnikov e gli Ar 15. Secondo i critici di questo decreto legislativo, però, il governo ha sì attuato una direttiva europea, ma lo ha fatto nella maniera più ampia possibile. La direttiva europea, infatti, era pensata a contenere l’uso delle armi e il controllo delle vendite per combattere il terrorismo, mentre le modifiche alla legge italiana sembrerebbe un favore ai venditori di armi e non una risposta ai pericoli terroristici.
Sep 10, 2018 20:42 Europe/Rome
Commenti