Dec 16, 2018 13:21 Europe/Rome
  • Italia\ Manovra, ore decisive: stasera vertice a Palazzo Chigi

- Ore decisive per trovare la quadra sulla manovra ed evitare la procedura d'infrazione dell'Ue.

Stasera è previsto un vertice a Palazzo Chigi tra il premier, Giuseppe Conte, i vice Luigi Di Maio e Matteo Salvini, i ministri dell'Economia, Giovanni Tria, e dei rapporti con il Parlamento, Riccardo Fraccaro, e i sottosegretari al Mef, Massimo Garavaglia e Laura Castelli, anche per affrontare alcuni temi dirimenti. Tra questi il 'caso' ecotassa che ha portato ad un nuovo scontro Lega-M5S, anche se fonti di governo fanno sapere che non c'è alcun braccio di ferro e che la questione verrà risolta con dialogo e mediazione.

Ma questo non è l'unico fronte caldo. Restano le tensioni anche sul reddito di cittadinanza dopo le critiche mosse da Giancarlo Giorgetti, che ha parlato di misura che "piace all'Italia che a noi non piace", alludendo al carattere di assistenzialismo che potrebbe assumere senza un piano preciso di formazione e reinserimento nel mercato del lavoro.

Ma oggi è lo stesso Di Maio a sotterrare l'ascia di guerra, chiedendo unità e compattezza. "In questo momento è anche fondamentale la trattativa che il Presidente Conte e il ministro Tria stanno portando avanti con l'Unione Europea che ci consentirà anche di evitare la procedura di infrazione. Insomma, sono le ore più importanti che stiamo vivendo dal 4 marzo a questa parte. E' il momento quindi di essere compatti, di non cedere alle strumentalizzazioni e alle provocazioni di chi vorrebbe veder naufragare tutto quello per cui abbiamo lottato e che siamo a un passo dall'ottenere", scrive il vicepremier in un post sul blog delle stelle.

"Io mi fido del fatto che chi è al governo voglia realizzare quello che abbiamo scritto nel contratto. Siamo vincolati a un patto ben preciso, nel nome dell'interesse più alto che ci sia: quello del popolo italiano", sottolinea. "In questi mesi abbiamo già fatto tanto insieme e tanto insieme possiamo fare da qui al 2023. Il 2019 sarà l'anno del cambiamento, ma affinché sia così è necessario portare a casa la legge di bilancio e la trattativa con la Ue che si chi

Commenti