Sep 11, 2019 04:52 Europe/Rome
  • Conte ottiene la fiducia al Senato. Scontro con Salvini: 'Voltafaccia'

ROMA-Il governo Conte bis, dopo la fiducia al Camera, ottiene la fiducia anche al Senato con 169 sì,8 voti in più rispetto alla necessaria maggioranza politica di "quota 161". Ma per il secondo giorno consecutivo anche l'Aula di Palazzo Madama si trasforma in un ring tra Giuseppe Conte e il leader della Lega Matteo Salvini.

Nonostante il tentativo della presidente Elisabetta Alberti Casellati a far abbassare i toni, sospendendo anche la seduta, cori hanno scandito i lavori in Parlamento. Urla e grida che inneggiavano ad "elezioni, elezioni!", che irridevano il Pd su Bibbiano e lo stesso premier, accolto in Aula all'urlo di "traditore!" e poi "dignità!", uomo "senza onore". Salvini, dalla piazza di lunedì è passato oggi all'attacco dallo scranno vellutato di palazzo Madama.

L'ex ministro dell'Interno ha menato fendenti contro il presidente del Consiglio, accusandolo di "poltronismo" e di subalternità all'Europa, oltre che di mancanza di stile. Un Conte "inchiodato" alla poltrona come "le vecchie mummie della prima Repubblica". "Lo stile - ha ironizzato - non si può ricondurre solo alla cravatta, alla pochette o al capello ben tagliato". Lo ha attaccato sul programma, "un compitino scritto a casa" e per le nuove alleanze: "Siete passati dalla rivoluzione al voto di Casini, Monti e Renzi", ha detto rivolto a tutti i 5 Stelle. "Abituatevi a tante piazze come quelle di ieri siete minoranza nel paese ma anche all'interno dei vostri partiti" ha ricordato Salvini alludendo alla manifestazione di piazza di ieri."

Conte ha risposto così a Lega: "Poi con calma spiegate cosa c'è di dignitoso nel fare voltafaccia" Nell'Aula di Palazzo Madama la discussione sulle dichiarazioni programmatiche del presidente del Consiglio dei Ministri.

 

Commenti