• Libano: Nasrallah, non siamo guerrafondai ma se necessario combatteremo anche contro Trump

BEIRUT (Pars Today Italian) – Il segretario generale del partito libanese Hezbollah, Seyyed Hassan Nasrallah ha dichiarato: "Non siamo guerrafondai ma se necessario combatteremo anche contro Bush, Trump, il vicario di Trump, Israele, alcuni paesi arabi o tutto il mondo".

Queste le parole del carismatico leader libanese in occasione della prima notte del mese di lutto di Muharram, nel suo intervento trasmesso alla periferia meridionale di Beirut, in videoconferenza. Nasrallah ha ribadito che il suo movimento non teme nessuno ma ha anche spiegato che la guerra e lo scontro non e' mai stato e non sara' mai un obbiettivo; egli ha ricordato che la "resistenza", e' un dovere che puo' veicolare verso l'obbiettivo finale ma non puo' essere mai considerata un obbiettivo in se e per se. Da giovedi e' iniziato in Libano come in altri paesi islamici, soprattutto sciiti, il lutto del mese di Muharram.

 

Sep 22, 2017 07:53 Europe/Rome
Commenti