• L'Egitto e le prossime elezioni presidenziali

Il Cairo (Pars Today Italian) - Si torna al voto in Egitto con il capo di Stato uscente Abdel Fattah al-Sisi che si dovrebbe ricandidare per un secondo mandato.

I cittadini egiziani saranno chiamati alle urne in Egitto il 26, il 27 e il 28 marzo prossimo per eleggere il prossimo capo dello Stato.

Ad annunciare il calendario elettorale è stato il responsabile dell’Autorità nazionale elettorale (Nea), Lasheen Ibrahim, illustrando nel corso di una conferenza stampa al Cairo tutte le tappe che porteranno all’elezione del prossimo presidente dell’Egitto.

In particolare, dal 20 al 29 gennaio sono aperti i termini per la presentazione delle candidature che saranno ufficializzate il 23 febbraio prossimo.

I cittadini egiziani residenti all’estero saranno chiamati alle urne una decina di giorni prima rispetto ai loro concittadini residenti in patria: il 16, 17 e 18 marzo.

Nel caso un candidato riesca a ottenere più della metà dei voti espressi validi, il vincitore delle elezioni presidenziali sarà annunciato già il 2 aprile.

Nel caso invece della necessità di svolgere un ballottaggio, i cittadini egiziani saranno chiamati una seconda volta alle urne: il 19, 20 e 21 aprile i cittadini residenti all’estero mentre il 24,25 e 26 aprile quelli residenti in Egitto, così da annunciare il vincitore il prossimo 1° maggio.

Sebbene Sisi non abbia ancora sciolto la riserva riguardo la sua candidatura, secondo gli osservatori, le elezioni vedranno con ogni probabilità la sua conferma alla guida del Paese. Tre  giorni fa l’ex premier egiziano Ahmed Shafiq, l’ultimo premier sotto Hosni Mubarak e considerato il principale rivale di al-Sisi, ha dichiarato che non si candiderà, contrariamente a quanto annunciato lo scorso novembre.

Nelle settimane scorse, un generale dell'esercito e' stato arrestato solo perche' aveva intenzione di candidarsi alle elezioni. Bisogna ricordare che al-Sisi ha raggiunto il potere con un golpe contro il presidente eletto Mohammed Morsi ed e' chiaro che le elezioni non potranno tenersi in un'atmosfera democratica, anche perche' cosi' facendo non porterebbero certo alla conferma di Al-Sisi.

Jan 11, 2018 04:53 Europe/Rome
Commenti