• Assad: grazie all'appoggio dei suoi alleati e della Russia, la Siria ha sventato i complotti dell'Occidente

Il presidente siriano Bashar al-Assad ha dichiarato che grazie alla collaborazione della Russia e dei suoi altri alleati, le vittorie del suo paese contro i terroristi hanno sventato i complotti dell'Occidente contro la Siria e contro la regione.

In una riunione tenutasi ieri con Alexander Lavrentiev - inviato speciale per il presidente russo Vladimir Putin in Siria e capo della delegazione russa ai colloqui di Astana - il presidente siriano ha discusso vari argomenti, tra i quali lotta al terrorismo. "Le importanti vittorie ottenute da parte dell'esercito siriano, in collaborazione con la Russia e gli altri alleati per eliminare il terrorismo sono stati cruciali per contrastare i piani egemonici e di divisione voluti dall'Occidente e dai suoi agenti contro la Siria e il fattore regione", ha dichiarato Assad, secondo quanto ha riferito l'agenzia di stampa ufficiale siriana, SANA. A tal proposito, ha fatto riferimento ai recenti successi che ha raggiunto l'esercito siriano, sostenuto dalle forze dell'Asse della Resistenza contro l'ISIS (Daesh, in arabo), che ha perso gran parte dei suoi capisaldi nel paese arabo.

Queste vittorie, ha continuato il leader siriano, contribuiscono al consolidamento degli sforzi volti a trovare una soluzione pacifica per ripristinare la stabilità in Siria, che dal 2011 è stata teatro di conflitti di diversi gruppi estremisti, alcuni supportati dall'estero. Allo stesso modo, ha elogiato le operazioni aeree svolte dalla Russia, su richiesta di Damasco, contro i terroristi, un atto che "ha contribuito al rafforzamento delle relazioni" tra i due paesi, ha aggiunto Asad. Da parte sua, l'inviato russo ha espresso la volontà del suo paese di continuare a fornire tutto il possibile sostegno alla Siria: dalla cooperazione nella lotta contro il terrorismo alla ricerca di una soluzione diplomatica decisa dagli stessi siriani senza interferenze esterne. 

Fonte: SANA

Tag

Jan 13, 2018 17:13 Europe/Rome
Commenti