• Siria\ capo Stato maggiore Russia: risposta a minacce a nostri militari

- In relazione alla possibile minaccia alle vite dei militari russi in Siria saranno prese delle misure di risposta, ha dichiarato il capo dello Stato maggiore delle forze armate russe Valery Gerasimov.

Gerasimov ha dichiarato che "verranno adottate misure prenderà misure di ritorsione sia sui missili che sui vettori che li lanceranno" riferisce Sputnik. Ha aggiunto che al momento "continuano le misure per normalizzare ulteriormente la situazione intorno alla capitale della Siria".

Il capo dello Stato maggiore ha detto che i ribelli in Ghouta orientale stanno preparando una provocazione con la messa in scena di un attacco con "armi chimiche" contro la popolazione civile, azione che gli Stati Uniti intendono utilizzare come scusa per attaccare i distretti governativi di Damasco.

Per la messa in scena in diverse zone della Ghouta est, "è stata raccolta una folla di donne, bambini e anziani portati da altre regioni".

Secondo Gerasimov, gli Caschi bianchi e le troupe cinematografiche con trasmettitori satellitari sono già presenti". "Ciò è confermato dalla scoperta di un laboratorio per la produzione di armi chimiche nel villaggio di Aftriss, liberato dai terroristi", ha sottolineato. 

segue

Mar 14, 2018 11:44 Europe/Rome
Commenti