• Assad:

DAMASCO (Pars Today Italian) – "Le truppe americane, francesi, turche e israeliane di stanza in Siria sono truppe di occupazione e devono lasciare il suo siriano".

Cosi' il presidente siriano Bashar Assad, intervistato mercoledi dalla rete satellitare al-Alam, alla quale ha ribadito il pieno supporto della sua nazione "a ogni sorta di azione di resistenza, sia contro i terroristi che contro le forze di occupazione, indipendentemente dalla loro nazionalità". Riferendosi alla presenza dei combattenti dell'Hezbollah libanese in Siria, Assad ha spiegato: "La battaglia e' lunga e la necessita' per la presenza di queste forze ci sara' ancora a lungo". Assad ha pure sottolineato che non ci sono basi militari iraniane in Siria, ma che Damasco non esiterebbe a permettere all'Iran la costruzione di esse, se ce ne fosse la necessita'. Il presidente Assad, per quanto riguarda i gruppi di militanti che occupano le regioni del sud-ovest ha spiegato di aver voluto dare una chance alla diplomazia, aggiungendo pero' che l'opzione militare rimarra' l'unica in campo, qualora il dialogo con queste fazioni dovesse fallire.

Tag

Jun 14, 2018 07:56 Europe/Rome
Commenti