Mar 24, 2019 06:48 Europe/Rome
  •  Siria, situazione rifugiati del capo di al-Khol

- I rifugiati del campo di al-Khol, nella Siria orientale, vivono in condizioni estremamente difficili e serve una decisione immediata sul loro destino.

Lo ha dichiarato oggi il presidente del Comitato Internazionale della Croce Rossa Peter Maurer in una conferenza stampa a Beirut.

Il capo del CICR è rimasto in Siria per cinque giorni e ha visitato il campo profughi di al-Khol, nella provincia di Hasak. Il CICR, insieme alla Mezzaluna Rossa siriana e in accordo con il governo siriano e i leader tribali locali, fornisce regolarmente assistenza a questo campo, che è uno dei più grandi in Siria.

Egli ha osservato che dal 60 all'80% delle donne e dei bambini nel campo sono cittadini della Siria e dell'Iraq. Circa il 5-10% sono cittadini di altri paesi. I dati ICRC non sono accurati e si basano su statistiche fornite dalle autorità locali.

Riguardo il possibile coordinamento con la Russia per la fornitura di aiuti umanitari ad al-Khol, Maurer ha notato che il CICR accoglie con favore l'iniziativa di qualsiasi parte intenzionata a partecipare all'assistenza dei rifugiati.

Il campo profughi di al-Khol si trova a 55 chilometri di distanza da una base militare statunitense vicino al confine tra Siria e Giordania. I militari russi hanno ripetutamente affermato che la situazione nel campo è vicina alla catastrofe umanitaria.

Commenti