• Spia, May caccia i diplomatici russi:

(Pars Today Italian) – Arriva la risposta di Londra dopo l'ultimatum a Mosca sulla morte dell'ex spia del Kgb.

Il governo britannico ha espulso 23 diplomatici russi. È questo dunque il primo atto della rappresaglia della May dopo le mancate spiegazioni di Mosca sulla morte per avvelenamento dell'ex 007 Skrypal. Di fatto i diplomatici russi dovranno lasciare la Gran Bretagna nel giro di una settimana. Ad annunciare il provvedimento è stato lo stesso primo ministro Theresa May davanti alla Camera dei Comuni. La May ha sostenuto che è necessaria una "risposta forte e robusta" a Mosca. "Dalla Russia non è arrivata nessuna spiegazione credibile , ma il completo disprezzo verso la gravità degli eventi", ha aggiunto la premier britannica. Insomma tra i due Paesi si sta consumando un vero e proprio braccio di ferro che potrebbe raffreddare i rapporti tra Londra e Mosca. La May non ha usato giri di parole e ha puntato il dito contro la Russia: "Mosca è colpevole considerando anche il sarcasmo e il disprezzo con cui Mosca ha risposto all'ultimatum di Londra". Londra inoltre ha annunciato la sospensione di tutti i contatti ad alto livello con la Russia. Insomma la situazione tra i due Paesi è abbastanza critica e adesso c'è attesa per la riunione d'urgenza del Conisglio di sicurezza dell'Onu sul caso della morte dell'ex spia russa. Questa guerra tra Londra e Mosca avrà conseguenze anche sui mondiali. I membri delle Famiglie reale e i ministri del governo non andranno in Russia per le cerimonie legate alla Coppa del Mondo. Infine, la rispota di Mosca, di certo non riporterà serenità nei rapporti diplomatici: "Consideriamo questa mossa ostile, inaccettabile e ingiustificata. Le responsabilità per il deteriorarsi delle relazioni tra Russia e Gran Bretagna è legato alla attuale leadership britannica". Luca Romano

Tag

Mar 14, 2018 18:43 Europe/Rome
Commenti