• HuffPost: Putin ha rovinato gli Usa e ha vinto la Terza Guerra Mondiale

Non potendo sconfiggere gli USA con le armi, il president della Russia Vladimir Putin ha cambiato le regole del gioco usando la guerra informatica, scrive sull’Huffington Post Michael Rosenblum.

Piazzato “lo sciocco” Donald Trump alla presidenza, Putin “lo ha messo al guinzaglio” e ora sta provocando una guerra civile in USA con gli estremisti armati di destra. Il colonnello del KGB Vladimir Putin ha ripetuto più volte che il collasso dell'Unione Sovietica è stata la catastrofe geopolitica peggiore del XX secolo. Il presidente russo vuole ripristinare la grandezza dell'URSS, ma ha riconosciuto perfettamente che la Russia non avrebbe potuto rivaleggiare con gli Stati Uniti. Dunque Putin ha intrapreso un percorso diverso, scrive Michale Rosenblum. Dopo il crollo dell'Unione Sovietica gli Stati Uniti sono diventati l'unica superpotenza, e né la Russia, né qualsiasi altro paese poteva rivaleggiare con gli USA e la sua incredibile potenza di fuoco. Dunque Putin sapeva che, se egli non avesse agito, gli Stati Uniti avrebbero governato il mondo ancora per un altro secolo. Tuttavia Putin non è solo un'abile spia, ma anche un maestro di judo, uno sport nel quale il combattente più debole usa la forza del suo avversario contro egli stesso. Per il presidente russo, essendo di piccola statura, questo era l'unico metodo per battere i suoi avversari. Putin sapeva di non poter sconfiggere gli Stati Uniti con gli armamenti convenzionali, dunque ha puntato tutto su un altro metodo di guerra: le armi informatiche. "Milioni di persone con notebook e smartphone possono provocare molti più danni rispetto a milioni di persone armate di fucile" ritiene l'autore. "Nella terza guerra mondiale non ci saranno divisioni in marcia nel Varco di Fulda (aerea di interesse strategico durante la guerra fredda in Germania). A questa guerra la NATO era pronta, e Putin l'avrebbe persa. Ma l'America non era pronta alla guerra informatica, e proprio al fatto che sarebbe stata la Russia a condurla" osserva Rosenblum. Nella storia militare ci sono molti esempi di come armi all'avanguardia abbiano completamente cambiato il corso degli eventi. Durante la prima guerra mondiale i britannici e i francesi non erano assolutamente pronti a fronteggiare il fuoco delle mitragliatrici e il filo spinato. Durante la seconda guerra mondiale le divisioni meccanizzate della Wermacht conquistarono la Polonia. "Nella terza guerra mondiale i russi hanno sconfitto l'America, pronta alla guerra convenzionale, ricorrendo alle armi informatiche. Gli americani non hanno avuto nemmeno una chance" scrive Rosenblum. Durante le elezioni USA del 2016 Putin è riuscito, con questo nuovo tipo di guerra, a piazzare nello studio ovale un "uno sciocco egocentrico facilmente soggetto alla manipolazione". La manipolazione del debole Donald Trump è stata per Putin un gioco da ragazzi. "I russi hanno pianificato una silenziosa Pearl Harbor e hanno già vinto la prima battaglia, e senza nemmeno sparare un colpo" sottolinea l'autore. Quando Trump si è insediato alla Casa Bianca, il Cremlino ha "tirato i fili della sua marionetta" provocando una guerra civile in America, inoltre in maniera, che nemmeno il presidente se n'è rendesse conto. Non è stato troppo difficile, dato che in America l'estrema destra ha sempre governato. "Tuttavia, fino a questo momento nessuno li aveva trasformati in un'arma. I russi sono stati in grado di farlo" scrive l'autore. Gli estremisti erano in pochi, ma erano tutti armati fino ai denti. Dopo la diffusione del mito che il Secondo emendamento alla Costituzione è stato fatto affinché gli americani avessero il diritto di rovesciare un governo tirannico con la forza, prima dell'inizio di uno spargimento di sangue inedito finora, è rimasto solo uno una mossa, informatica. Su internet sono iniziati ad apparire innumerevoli articoli dove si parla della minaccia dei "veri americani", della guerra dei media contro il presidente eletto e, infine, del diritto del popolo oppresso di deporre i despoti. Questo piano è stato ideato, dall'inizio alla fine, da Mosca. Dopo una serie di "incidenti" costruiti, all'inizio Washington, e poi il resto del paese, stanno sprofondando nella versione americana di Mogadiscio (si riferisce alla battaglia nella città somala di Mogadiscio, in cui molti civili furono uccisi).

Aug 18, 2017 10:11 Europe/Rome
Commenti