• Il premier del Brandeburgo si è rifiutato di accogliere i militari americani

Gli abitanti della Germania orientale incontrano i militari USA con "palese anti-americanismo".

Il primo ministro dello stato federale del Brandeburgo Dietmar Woidke ha rifiutato di accogliere le truppe americane. Lo riporta il giornale tedesco Potsdamer Neuste Nachrichten. Woidke aveva detto di non aver intenzione di salire sul carro armato Abrams M1, quando i soldati americani sarebbero arrivati a Brandeburgo, né li ha salutati. "Non ho intenzione di stringergli la mano, in piedi sulla strada" ha detto Woidke, esprimendo la convinzione che "mandare qua e là carri armati" non porterà alla Germania una prospettiva utile a lungo termine. Inoltre, il politico ha parlato della necessità di continuare il dialogo con la Russia. A suo parere, Berlino deve assumersi la responsabilità storica per il mantenimento delle buone relazioni con Mosca e ha sottolineato che la Germania non si sarebbe riunita senza il consenso dell'Unione Sovietica. "Siamo dimenticando troppo in fretta" ha sottolineato. L'Alleanza tenta di posizionare un ulteriore contingente militare in Europa Orientale a causa del forte "timore di una nuova aggressione di Mosca", si legge nell'articolo. In precedenza, la NATO ha posizionato in Polonia e nei paesi Baltici 4000 soldati. Ulteriori trasferimenti di truppe dell'Alleanza sono in atto nel territorio della Germania, gli stessi tedeschi si relazionano a questo con aperto "scetticismo", dice il giornale. Gli abitanti della Germania Est di certo hanno un "palese e profondamente radicato anti-americanismo".

Jan 03, 2018 19:55 Europe/Rome
Commenti