• Dipartimento di stato stima quota di Usa e Russia in mercato delle armi tra 2005 e 2015

Gli Stati Uniti tra il 2005 e il 2015 ha controllato il 10% del fatturato totale del commercio di armi e attrezzature militari, mentre la Russia ha rappresentato il 5%, sulla base dei dati del nuovo rapporto del dipartimento di stato.

Secondo i dati dal 2005 al 2015, il valore annuale delle transazioni per la vendita sul mercato mondiale di armi e attrezzature militari ha raggiunto una media di "circa 161 miliardi di dollari". "Durante questo periodo, circa il 10% del commercio mondiale di armi, a quanto pare, è stato detenuto dagli Stati Uniti, circa il 10% da parte dell'Unione Europea, circa il 5% dalla Russia e meno del 2% della Cina. La quota statunitense nel mercato delle armi mondiale è cresciuta mentre la quota UE sembra essere diminuita, mentre non c'è una chiara tendenza per Russia e Cina" dice il documento.

Jan 03, 2018 20:00 Europe/Rome
Commenti