• National Interest rivela come gli Usa contrasteranno la difesa anti-missile russa

Gli Stati Uniti intendono sviluppare un missile da crociera a lungo raggio con cui doteranno i nuovi bombardieri strategici statunitensi stealth B-21 Raider, scrive la rivista National Interest riferendosi alla dottrina nucleare recentemente pubblicata.

La pubblicazione rileva che i bombardieri non sono in grado di superare senza ostacoli la contraerea di Russia e Cina, nonostante l'avanzata tecnologia stealth. Per risolvere questo problema, il Pentagono vuole creare un missile da crociera che possa essere lanciato fino alla zona di difesa aerea del possibile nemico. Gli esperti ritengono inoltre che il nuovo missile da crociera aumenterà l'efficacia dei bombardieri americani B-52 e B-2, che tuttavia col tempo perdono le loro capacità di resistere ai sistemi anti-missile dei principali eserciti del mondo. Pertanto lo sviluppo del B-21 Raider, come scrive National Interest, sembra giustificato. Si prevede che il B-21 Raider entrerà a far parte degli armamenti in dotazione all'esercito statunitense a metà del prossimo decennio. Allo stesso tempo eventuali ritardi nelle consegne di questo tipo di velivolo, secondo gli esperti, porteranno ad una riduzione del potenziale delle forze strategiche statunitensi, che nel caso saranno incapaci di contrastare la difesa aerea nemica.

Tag

Feb 09, 2018 16:08 Europe/Rome
Commenti