• Helsinki, icontro Putin-Trump, divergenze su Ucraina

- Per quanto concerne l’Ucraina le posizioni di Putin e Trump - i quali si incontrano oggi a Helsinki - sono decisamente divergenti.

La Russia persegue la sua politica di mantenimento dello status quo, sia in Crimea – con l’inaugurazione del ponte sullo Stretto di Kerch – sia nel Donbass, l’area orientale dell’Ucraina. Sulla questione i colloqui nel cosiddetto Formato Normandia (Francia, Germania, Russia e Ucraina) proseguono, ma senza reali cambiamenti alla situazione sul terreno. L’avvio dell’Operazione delle forze unite da parte delle autorità di Kiev, che ha assegnato alle forze armate il controllo di tutte le attività nel Donbass, costringe Mosca a restare allerta. Inoltre il Cremlino sembra finalmente poter contare su un ampio sostegno europeo a favore del progetto del gasdotto Nord Stream 2, i cui lavori dovrebbero iniziare entro la fine dell’estate. Da Washington, invece, Trump continua a riaffermare la necessità di ripristinare la sovranità e l’integrità territoriale dell’Ucraina e, a sostegno delle autorità di Kiev, ha avvallato l’invio di armamenti, seppure non letali, al paese est europeo.

Per ottenere dei risultati tangibili al summit di Helsinki, tuttavia, uno dei presupposti è un serio ragionamento sulle sanzioni. Tenuto conto che provvedimenti di questo tipo non si annullano dall’oggi al domani, Putin si aspetta dei passi concreti in questo senso per favorire una regolarizzazione dei rapporti. Peraltro l’economia russa – dopo l’ennesimo scossone causato dagli ultimi provvedimenti degli Stati Uniti – si sta adattando e dal Cremlino e arrivano peraltro secche smentite alle dichiarazioni di alcuni analisti di Bank of America che presagiscono un rischio default come avvenuto nel 1998 a causa di alcuni fattori “simili” riscontrati a livello internazionale. Il tema delle sanzioni, peraltro, comincia a trovare un certo riscontro anche a Bruxelles, un campanello d’allarme che Washington non dovrebbe ignorare, visti i già complessi rapporti commerciali fra Stati Uniti e Unione europea.

Segue

Jul 16, 2018 13:07 Europe/Rome
Commenti