• Guardia nazista espulsa dagli Stati Uniti

BERLINO (Pars Today Italian) – Gli Stati Uniti hanno espulso e rinviato in Germania un uomo di 95 anni, l'ultimo sospettato di crimini di guerra nazisti in attesa di essere allontanato dal paese.

Jakiw Palij era stato ammesso negli USA nel 1949, nascondendo il suo passato nazista e affermando di aver passato la guerra impiegato come operaio. Tre decenni dopo il suo nome è però emerso tra quello delle guardie del campo di concentramento di Trawniki. Nel 1993 ha ammesso di aver mentito per non venir respinto alla frontiera e dieci anni più tardi gli è stata tolta la cittadinanza statunitense, ottenuta nel 1957, ed è stata ordinata la sua espulsione, che è però rimasta bloccata per anni perché nessun paese era disposto ad accoglierlo. Non è chiaro se l'uomo dovrà affrontare un processo in Germania, le cui autorità hanno affermato che le prove a suo carico non sono sufficienti per perseguirlo.

Aug 21, 2018 18:44 Europe/Rome
Commenti