• Cpi: crediamo a primato del diritto, non dissuasi da minacce Usa

L'Aia - La Corte Penale Internazionale, duramente attaccata dall'amministrazione Trump, fa sapere di non essere in alcun modo "dissuasa" e di non avere intenzione di indietreggiare di fronte alle minacce di Washington, che ha prospettato sanzioni contro la corte dell'Aia se questa procederà con le indagini su soldati americani in Afghanistan.

"LA Cpi, in quanto Corte di Giustizia, continuerà a fare il suo lavoro senza ripensamenti, in conformità ai principi e all'idea generale del primato del diritto", ha detto il Tribunale basato all'Aia.
Sep 11, 2018 15:49 Europe/Rome
Commenti