MOSCA (Pars Today Italian) - L’occultamento delle azioni della US Air Force e della coalizione internazionale in Siria ha permesso nel caso di "errori" di evitare la responsabilità per la morte dei civili.

Lo ha dichiarato il portavoce ufficiale del ministero della Difesa russogenerale Igor Konashenkov. Konashenkov ha risposto così alle dichiarazioni del comandante della 380th Air Expeditionary Wing Charles Corcoran rese al Wall Street Journal riguardanti i pericolosi incontri ravvicinati dei caccia russi agli aerei americani. "La US Air Force e la coalizione internazionale durante le operazioni in Siria hanno cercato di operare in segreto. Ai nostri colleghi americani non piace far sapere i piani di volo dei propri aerei, a volte comunicano solo il periodo temporale e l'area approssimativa. Ma non specificano mai la tipologia dei velivoli impuiegati e le loro caratteristiche. In questo modo in caso di tragici errori evitano di prendersi la responsabilità per la morte di civili e la distruzione di obiettivi civili", ha detto Konashenkov. Il portavoce del ministero della Difesa ha anche sottolineato che durante le videoconferenze con gli USA né Corcoran né gli altri rappresentanti del Pentagono hanno portato il questo problema all'attenzione della Russia.

Jan 11, 2017 19:24 Europe/Rome
Commenti