PARSOTDAY-In nome di Dio il Clemente, il Misericordioso. Salve gentili ascoltatori, siamo con voi con un’altra puntata della rubrica settimanale “Grandi di Persia”.

 Amici vi abbiamo raccontato che il re Zayn al-Abidīn con l’aiuto di Hakim Mansur e il suo guardiano fuggì dal carcere e si dirisse verso Isfahan dove preparò un esercito  e  marciò verso Shiraz per attaccare Shah Mansur che aveva invaso questa città e così scoppiò una dura battaglia tra i due eserciti vicino a Shiraz.  Zayn al-Abidīn subì una dura sconfitta e scappò verso Isfahan. Shah Mansur lo inseguì e lo arrestò. Zayn al-Abidīn fu fatto acciecare da Shah Mansur. Mentre I principi muzaffaridi erano impegnati nella Guerra civile, Tamerlano conquistava il regno della Persia. Alla fine l’esercito di Shah Mansur, fu sconfitto dal conquistatore turco-mongolo, al quale i principi muzaffaridi si affrettarono nuovamente a giurare fedeltà. Essi furono ricevuti con tutti gli onori da Tamerlano e poi giustiziati; i soli sopravvissuti alla purga, Zayn al-ʿĀbidīn e Sulṭān Shiblī (altro figlio di Shāh Shujāʿ), furono mandati a Samarcanda. Pir Muhammad ibn Jahangir, nipote di Tamerlano fu nominato da lui come il nuovo governatore di Shiraz. In quei giorni Hakim Mansur usciva poco di casa e dedicava tutto il tempo a scrivere un manuale sull'anatomia del Corpo Umano, un giorno il servitore fidato del re Pir Muhammad venne da lui:

 

Jul 24, 2017 10:53 CET
Commenti