PARSTODAY-In nome di Dio, il Clemente, il Misericordioso. Salve gentili ascoltatori benvenuti ad un'altra puntata della Rubrica settimana"Storia dei profeti", dedicata alla vita e ai sacrifici fatti dai grandi messaggeri divini per divulgare il verbo divino tra l'umanità. Amici il profeta Giobbe, o Ayyub in arabo è il simbolo indiscutibile della vera e propria pazienza.

 E’ vero che tutti i Profeti e Messaggeri da Noè ad Abramo e da Mosè a Gesù a Mohammad(as) hanno lasciato all’umanità gli stessi insegnamenti e il messaggio divino, è altrettanto vero che la storia del Profeta Giobbe è considerata il simbolo di quella grande moralità e di quel grande valore che è la Pazienza. Giobbe Visse nella odierna Siria con sua moglie e molti figli. Era la persona più ricca e rispettata del suo tempo, possedeva ogni delizia: una famiglia felice, terreni e bestiame, aveva a suo servizio un enorme numero di persone. Ma era anche un servo grato, lodava e adorava Dio come mai nessun servo fece, ed era l’uomo più pio e più caritatevole del suo tempo. Il maledetto Satana salì ai cieli. Ascoltò di nascosto gli angeli che lodavano Giobbe nei termini più elevati, ammirandolo come un uomo retto e irreprensibile, secondo a nessuno. Menzionavano quanto egli facesse nella via di Dio, quanto desse al povero in elemosina, quanto nessuno dei beni terreni, (compresi) i suoi figli, la sua famiglia avrebbe potuto mai allontanarlo dal costante ricordo di Colui che Tutto dona, il Signore Onnipotente. Sentendo gli angeli cantare le lodi di Giobbe, il diavolo divenne invidioso e la malvagità si agitò in lui e perché umiliato per non essere riuscito a sedurlo con alcun mezzo. Quindi lamentandosi presso il Signore dell'immensa ricchezza del Profeta Ayyub disse

Sep 20, 2017 10:52 CET
Commenti