PARSTODAY-Iniziamo col nome del Signore, il Misericordioso. Salve, gentili ascoltatori siamo con voi  con un’altra puntata della rubrica settimanale “Grandi di Persia”, dedicata alla presentazione delle grandi figure della scienza e cultura iraniana.

Amici dalla puntata precedente vi abbiamo iniziato a narrare la vita di uno dei  celebri medici iraniani del quindicesimo secolo, ovvero Burhan Al Din Nafis Kermani. La sua fama in medicina raggiunse anche Samarcanda, nell’odierno Uzbekistan, che in quell’epoca faceva parte della Persia. In quel periodo a Samarcanda regnava Ulug Beg, nipote del condottiere turco-mongolo Tamerlano. Il sultano era molto appassionato della scienza e in particolare della matematica e dell’astronomia.

Il sultano che avevano sentito parlare molto di un bravo e abile medico in Kerman, ordinò al suo visir Gonabadi di portare Hakim Nafis alla sua corte. Gonabadi, ordinò subito al suo servitore più fidato, Mirak Muhammad di andare in Kerman e portare a Samarcanda Burhan al Din. Hakim a malavoglia accettò di trasferirsi alla corte di Ulug Beg . Da quando fu arrivato a Samarcanda, Hakim non fu riuscito a incontrare il sultano e questa indifferenza nei suoi confronti l’avevo deluso molto

 

Sep 20, 2017 10:57 CET
Commenti