• Conoscere l'Islam(4)

Amici come ben ricorderete abbiamo detto che la religione costituisce un insieme di princípi e una serie di precetti pratici e morali che i Profeti hanno portato agli uomini, da parte di Dio, per guidarli sul retto sentiero. L’essere religioso e il seguire gli ordini di Dio e del Profeta conduce dunque l’uomo alla beatitudine di quest’effimero mondo e dell’eterna e infinita vita oltremondana.

 

L’ultima religione celeste dopo l’ebraismo e il cristianesimo è l’Islam che completa la religione dei profeti precedenti e con il profeta Muhammad(pace su lui) si chiude il ciclo dei Profeti e Messaggeri.

L’Islam da molta importanza alla ragione e all’intelletto perchè svolgono un ruolo essenziale nella scoperta della verità, infatti la logica è un aspetto della verità, e la verità (al-haqq) è un nome di Allah.

L’intelletto è un dono divino che conduce l’uomo ad affermare la dottrina dell’Unità (al-tawhîd) e le verità essenziali della Rivelazione. L’uso della logica nella visione del mondo islamica è come l’utilizzo di una scala che conduce l’uomo dal mondo della molteplicità verso il Divino.

Secondo il Corano, sacro libro dell’Islam e gli hadith(detti del Profeta), l’intelletto è una delle migliori e più sicure vie per conoscere la religione e arrivare ad alti livelli di fede. Per questo motivo, l’Islam, in varie occasioni, ha manifestato lo straordinario valore dell’intelletto. Per esempio l’Inviato di Dio (as) disse: “Chi è privo d’intelletto non ha neppure fede”.

Anche il Signore nel Corano invita spesso a pensare, osservare, meditare, riflettere, guardare e riguardare: Nella creazione dei cieli e della terra, nell'alternarsi del giorno e della notte, nella nave che solca i mari, carica di ciò che è utile agli uomini, nell'acqua che Allah fa scendere dal cielo, rivivificando la terra morta e disseminandovi animali di ogni tipo, nel mutare dei venti e nelle nuvole costrette a restare tra il cielo e la terra, in tutto ciò vi sono segni per la gente dotata di intelletto.”(Corano, 2:164)

***

L’Islam non ammette che nessuno accetta la fede ed I suoi principi fondamentali imitando gli altri, anzì chiede alla persona di scegliere consapevolmente e di riflettere sulla sua fede religiosa. Chi vuole accettare l'Islam può farlo e chi vuol continuare sull'incredulità può farlo. Nessuno dovrebbe essere minacciato o danneggiato in alcun modo, se non vuole accettare la fede islamica.

"Non c'è costrizione nella religione. La retta via ben si distingue dall'errore. Chi dunque rifiuta l'idolo e crede in Allah, si aggrappa all'impugnatura più salda senza rischio di cedimenti. Allah è audiente, sapiente." (Corano 2:256)

Una delle qualità specifiche dell’Islam è che questa religione  comprende tutti gli aspetti della vita sia sprituale che mondano ed è adattabile a ogni era e luogo.

Questa religione infatti prende in considerazione tanto le esigenze e necessità spirituali ed etiche, quanto i desideri materiali. L’Islam non reprime l'uno o l'altro aspetto della natura umana, non squilibra la bilancia o non si protende solo in una direzione perchè sarà una abusiva contraddizione con la natura umana e una irresponsabile sfida alla natura che Dio ha dato all'uomo, creandolo.

***

l’Islam garantisce un completo riconoscimento della natura umana così come essa è e si interessa profondamente sia del bene spirituale sia al benessere materiale dell'uomo, l'lslam non considera la religione una faccenda personale o un’attività separata dal corso generale della vita. In altri termini, la religione non ha valore se i suoi insegnamenti non incidono efficacemente sulla condotta privata e pubblica. D'altronde, la vita sarebbe priva di significato, se non fosse organizzata e guidata secondo la legge Divina.

L'interazione fra la vera religione e una vita dotata di significato è vitale.

Nutrire tutti e due aspetti, alimentarli in maniera giusta ed equilibrata, è il compito più difficile per il senso di giustizia dell'uomo e per la sua integrità, così come per la sua volontà e il suo amore per la verità. E' proprio per aiutare l'uomo a superare questo esame, che l'Islam è venuto a riscattarlo con i regolari esercizi della Fede.

L'Islam inoltre è una Religione Mondiale, rivolta a tutti senza nessuna eccezione, per tutte le epoche e per tutti luoghi. Non È destinata ad una razza od un popolo determinati, bensì essa riunisce tutti gli esseri umani sulla sola base della comune credenza. perciò ogni persona che crede in Allah come unico Dio, nell'Islam come religione e in Muhammad(as) come profeta e Messaggero di Allah, si colloca sotto la bandiera dell'Islam.

Mar 12, 2018 10:45 CET
Commenti