Mar 13, 2019 11:36 CET
  • Moschee nel mondo (2)

La moschea nella cultura e nel pensiero islamico viene considerata la casa di Dio, il luogo dove i fedeli esprimono la loro adorazione nei confronti dell'unico Dio Onnipotente. Non a caso, questi edifici, sono anche la massima espressione dell'architettura e di numerose arti sviluppatesi nei secoli,  nel mondo islamico. Con questa rubrica, vogliamo farvi conoscere, le piu' belle moschee del mondo!

Amici,  siamo lieti di potervi accompagnare da questa settimana con un programma "tipico" nel vero senso della parola.

Viaggeremo nei quattro angoli della Terra per farvi conoscere le piu' belle e maggiori moschee, raccontandovi della loro storia, delle loro attrazioni, di cio' che rappresentano.

La moschea, come abbiamo detto nella cultura religiosa islamica viene chiamata anche Beitollah, Casa di Dio, ovvero una casa ospitato di Dio. I fedeli in questo luogo con loro pura adorazione  cercano di avviciarsi a Dio.

Come leggiamo nei detti del profeta:" Le moschee sono le luce di Dio". Infatti si puo' considerare la moschea come il centro di collegamete tra ilcuore umano con Dio. Per questo nella fede islamica si raccomanda di andare spesso nelle moschee e patecipare alla preghiere collettive.

*****

La terra e' formato da diversi parti. Ma tra quali , un parte e' molto importante. Un giorno il profeta dell'Islam ha domandato da Gabriele: " Quali terre sono piu' amabili da Dio?" e gabriele ha risposto: " le moschee. 

Comeunque per andare alle moschee ogni fedele deve rispettare certe regole perche sta entrando in un luogo saro. In questo merito Imam Sadegh la sesta Imam dei Sciiti si dice: " tu devi sapere quando sei arrivto alla porta di una moschea come fosse sei arrivato davanti ad una case di un grande re' che solo i sultani  ,i sinceri e pulitori, possono entrare. Magri che sei povero non importa, soltanto per il Signore e' importante chi e' piu' jiusto, sincero e pulotore .

Il profeta dell'Isam ad uno dei suoi amici e comagni fedeli Abazar disse: " ogni fedele che cerca di rispettare le moschee e pregare il ricompenso divina per lui sara il paradiso.

Abazar disse: come si deve rispettare  le Moschee?

E il mometto rispose;" cosi che nelle Moschee non devi parlare alla voce alta, non devei dire le parole vane e inutile, e non devi occuparsi al commercio.  Abuzar ha capito che le moschee  sono  i luogghi  di culto e non  sono i luoghi per affari e commercio. poi se parli con la voce alto si disturbi altri fedeli, d'altro canto parlare alla voce alta non e' un buon educazione. Non si deve commerciare perche' come abbiamo detto e' un luogo di culto che si devi pensare solo a Dio.  

*****

Nella puntata precedente abbiamo parlato della Mosceha Al Masjid al-Haram ed ora continuiamo a rappresetarsi ancora meglio.

Maqām Ibrahim

 

Nei fonti storici leggiamo che quando Abramo con l'auito di suo figli Ismaele hanno cominciato di restaurare  la casa di Dio, arrivando ad un certo punto non potevano  piu' continuare a costruire il muro per il suo altezza  percio' Isamele ha portato una grande pietra e cosi Abramo mettento sopra poteva a continuare a costruire le parte piu' alte della Kaaba. Loro girando  questa pietra per completare vari parti  finche' arrivano davati alla porta della Moschea . percio' uno delle cose santa  del Masjid al-Haram e' questa pietra perche' Abramo era in piedi su quella pietra e diventata famasa come Maghame di Abramo ( luogo di stare a piedi ) . Si ritiene che una concavita' presente al sommo della roccia sia stata lasciata dal piede di Abramo.

Questa pietra ha una forma a quadri con ogni lato a 40 Cm ed una altezza di 50 C.m. ha un colore tra giallo e rosso-bianca. Dal periodo Kalifatto Mehdi Abbasi questa pietra e' stata ricoperta dall'oro e stato conservato in un spazio per non essere daneggiata. Questo spazio  venne distrutta nel 1965 dal regime Saudita e poi venne spostato dalla parte opposta della Kaaba dove era rimasto per quasi 14 secoli e poi hanno ricostruiti una piccola gabbia per questa pietra.

*****

Un'altro componennte sacro del Masjid al-Haram e' la pietra Nera, in arabo  الحجر الأسود‎, al-ḥajar al-aswad  e' una roccia nera quasi come un pallone da calcio, incastonata a circa 1.10 m d'altezza e con un diametro di 50 C.m  nell'angolo est della Kaaba, in un telaio d'argento. 

Nel loro giro (tawaf) antiorario intorno alla kaaba nel corso del rito del Haj, i pellegrini sostano brevement e baciano e toccano rapidamente la pietra nera.

La pietra nera e' una dei simboli della religione islamica e si tiene un rapporto intellettuale tra Dio e i fedele.

Fu Adamo, per la prima volta, a cominciare a costruire la Kaaba. Dopo  venne ricostruita da Abramo con l'aiuto di suo figlio Ismaele. Prima del profeta dell'Islam, la Kaaba era stata restaurata un'altra volta dalla tribu' dei Qurays e anche Maometto che ancora non aveva ricevuto la missione di messaggiore di Dio aitutao alla restaurazione. Quando il giovane Muhammad, non ancora prescelto come suo profeta da Allah, partecipasse con un grande avvedutezza alla collocazione della pietra nera nell'angolo di Masjed- al Haram, coinvolgendo tutti i piricipali caln della sua tribu' nel suo trasporto limtando a se stesso il solo onore della sistemazione fisica della Pietra nera nel suo angolo.

Un'altra componente della Casa di Dio  e' la sacra Moschea della Mecca e' Hijr- Ismail ( pietra di Ismail) noto anche come Hateem e' una parete bassa originariamente del Kaaba. Questa spazioe e'  circondata da un mura a forma semicircolare connessa a Kaaba. Ha una altezza di 1,32 metri  e con un raggio di 5,8 metri  ed e' composto da marmmo bianca. I pellegrini non camminano nello  spazio tra questo muro e il Kaaba che praticamente apparteneva a Kaaba e non si puo' entrare durante il "Tawaf. Parte di esso è anche conosciuto come il 'Hijr Ismail' in quanto questo era il luogo dove Abramo  costruì un rifugio per Ismaele e sua madre Hajiar.

Alcuni credono che le tombe di Ismaele e di sua madre Hajiar si trovino in questo spazio.

 

Tag

Commenti