Mar 19, 2019 12:09 CET

Cari amici abbiamo avviato da qualche settimana la nostra rubrica dedicata a Tabriz, bellissima città del nord-ovest dell’Iran, scelta come capitale del turismo del mondo islamico nel 2018.

Il lago di Urumiyeh è il più grande lago dell'altopiano iranico. Con i suoi 5700 chilometri quadrati, il Lago di Urumiyeh è il più grande lago interno dell'altopiano iranico. Questa grande e splendida distesa d'acqua, si trova a 1267 metri sopra il livello del mare ed ha un lato di 120-140 km per 15-50 km. Ha una profondità media di 5 metri ma nei punti più profondi il lago può essere profondo anche fino a 15 metri. Per via dell'habitat naturale particolare che questo lago rappresenta per rare specie di volatili e per la particolare bellezza delle sue coste, l'UNESCO l'ha proclamata tra i patrimoni naturali dell'umanità intera.

Il lago di Urumiyeh

Il lago è anche una delle più grandi miniere di sali minerali del mondo con 8 miliardi di metri cubi di diversi tipi di sali presenti nelle sue acque. All'interno del lago vi sono oltre 100 isolette, alcune delle quali abitate; le più importanti sono Eslamì, Quiun Daqì, Kabudan, Espir, Ashk e Arezoo. L'acqua del lago di Urumiyeh proviene dai tanti fiumi presenti nei dintorni. Ovvero i fiumi Talkhè Rud (Agi Chai), Sufi Chai, Zarine Rud, Simine Rud, Shahri Chai, Mahabad Rud e Nazloo Chai. Come abbiamo detto l'acqua del lago è salata perchè ricca di sali naturali che vengono introdotti nello specchio d'acqua dal fiume Agi Chai, che attraversa nel suo tragitto riserve di sali minerali. La salinità del lago è molto elevata e si aggira sui 300 grammi al litro e per questo persino in inverno il lago non viene ricoperto di ghiaccio. Per questo gli uccelli migratori possono usufruire dell'acqua anche in inverno, e per questo il lago è una delle loro mete preferite.

Il ritorno dei flamingo al lago Urumiyeh

In estate, oltre agli uccelli di tutta la regione, il lago diviene pure la meta dei nuotatori e dei bagnanti. I sali naturali del lago hanno proprietà mediche prodigiose e sono ideali per la cura di reumatismi, patologie delle pelle e disturbi alla psiche. Nel lago di Urumiyeh l'elevata salinità impedisce la sopravvivenza di pesci ma in esso sono abbondanti i geoplancton detti Artemia. L'Artemia è il cibo principale di una alga verde che vive nel lago. L'Artemia è una delle sostanze particolarmente nutritive per l'allevamento di pesci e gamberi e pure per gli uccelli ed il suo colore oro, dona un colore splendente alle acque del lago. La gente del luogo lo chiama "l'oro giallo" del lago di Urumiyeh.

Artemia

Abbiamo detto che ci sono oltre 100 isolotti in mezzo al lago ed alcuni di questi hanno una natura completamente intatta e che gli iraniani hanno voluto proteggere istituendo il Parco Nazionale di Urumiyeh, per salvaguardare le specie animali.

Tag

Commenti