• Come si vive nell’Islam 41

Amici come sicuramente ricorderete nella puntata precedente abbiamo detto che le differenze fisiche tra la donna e l’uomo sono evidenti.

Amici come sicuramente ricorderete nella puntata precedente abbiamo detto che  le differenze fisiche tra la donna e l’uomo sono evidenti. Sono abbastanza chiare anche le differenze psicologiche tra i due sessi, anche se alcuni in nome di una presunta “uguaglianza”, cercano di negare anche l’evidenza, allontanando l’essere umano dalla sua natura e deviandolo dal suo cammino spirituale. Oramai non solo vengono negate le differenze fisiche, emotive e psicologiche tra la donna e l’uomo, ma hanno anche creato un terzo sesso, metà donna e metà uomo, e ci vogliono costringere a negare persino ciò che vedono i nostri occhi. 

L’esistenza di due sessi differenti, dell’uomo e della donna, non è di certo casuale o accidentale. Sempre nel Corano leggiamo che Dio afferma esplicitamente di averci creati come coppia, specificando come l’unico metro di giudizio, che vale per ogni differenza in natura esistente tra gli esseri umani, è il timore di Dio, la fede, il livello spirituale raggiunto. Dio Altissimo nel Sacro Corano nella Sura al Hujurat versetti 13 e 14 cisi’ dice:

“O uomini, vi abbiamo creato da un maschio e una femmina e abbiamo fatto di voi popoli e tribù, affinché vi conosceste a vicenda. Presso Allah, il più nobile di voi è colui che più Lo teme.In verità Allah è sapiente, ben informato.

hanno detto: «Crediamo». Di': « Voi non credete. Dite piuttosto  " Ci sottomettiamo", poiché la fede non è ancora penetrata nei vostri cuori.  Se obbedirete ad Allah e al Suo Inviato, Egli non trascurerà nessuna delle vostre [buone] azioni. In verità Allah è perdonatore, misericordioso ». 

Abbiamo detto dunque che l’essere umano possiede potenzialmente tutti gli attributi dell’Essere Perfetto. La differenza, secondo l’Islam, è nella manifestazione di questi attributi nella donna e nell’uomo.

L’uomo manifesta la Potenza Divina e la donna la Bellezza Divina, anche se entrambi possiedono in loro stessi, comunque, sia la Potenza che la Bellezza; ma in ognuno prevale un attributo di Dio. Possiamo dire che la bellezza dell’uomo è nella sua potenza, e la potenza della donna è nella sua bellezza.

Questa distinzione non è l’elogio di uno o il rimprovero dell’altro, ma costituisce soltanto una linea guida per ognuno di loro affinché sappia qual è il modo giusto per percorrere la via della perfezione, una via che devono percorrere tutti e due, e insieme.

Se non avessero dovuto percorrerla insieme, Dio non li avrebbe creati in coppia, ma avrebbe creato un’unica specie.

Nella Legge divina (la Sharia) la coppia è immaginabile solo all’interno della famiglia, come marito e moglie. Quindi la famiglia, avendo la funzione di base della formazione dell’essere umano, gode di una grande considerazione ed importanza e per questo la Sharia, la Legge sacra, comprende diverse norme e leggi per proteggerne l’integrità e la sacralità.

Nella famiglia ognuno ha il suo ruolo, corrispondente alla propria natura. L’uomo essendo più forte ha il ruolo di mantenere, difendere e proteggere la famiglia dall’esterno. La donna invece, manifestando più la bellezza, la misericordia e l’amore divino, ha il ruolo di dirigere la famiglia dall’interno, creando un clima di amore e di serenità in cui possano crescere insieme spiritualmente, possano educare e dare un giusta formazione ed istruzione ai figli e prepararli al loro cammino spirituale.

La funzione della donna e dell’uomo, sia nella vita privata che in quella sociale, è di perfetta complementarietà. L’uno ha bisogno dell’altro, e questo non solo nel soddisfare i propri bisogni fisici, o sentimentali, ma anche e soprattutto per percorrere insieme, aiutandosi reciprocamente, il sentiero verso la Verità, verso Dio Altissimo .

L’educazione dei figli è affidata principalmente alla donna; per questo il ruolo della madre ha una grande importanza nell’Islam ed è il ruolo principale della donna. Ci sono moltissimi versetti e Tradizioni dedicati a questo.

Tag

Jun 12, 2016 12:12 CET
Commenti