Gen 23, 2020 11:43 Europe/Rome
  • Altro che Paesi Nordici: le mete da vacanza zaino in spalla sono al caldo. Iran tra le prime

La classifica delle destinazioni ideati secondo la Backpacker Society. Algeria, Arabia Saudita e Pakistan sul podio. Premiate anche Iran, Kazakistan e Russia.

Partire alla scoperta dei fiordi. Accamparsi in tenda su una scogliera remota nelle Highlands scozzesi. Attraversare mezza Europa in treno. Dormire nella foresta amazzonica con le tribù locali. O marciare in solitaria seguendo i cammini, in cerca di luoghi selvaggi.Partire con lo zaino in spalla è un viaggio che sa di libertà. Amato da coppie e famiglie per viaggiare tanto, spendendo poco, con il lusso di scoprire gli itinerari meno battuti, magari immersi nella natura, la vacanza da backpacker (zaino in spalla appunto) trova consensi soprattutto tra i giovanissimi, che si muovono approfittando di campeggi, treni e soluzioni low cost. Una modalità che porta ad ampliare gli orizzonti agli adulti di domani. Perché non è solo un viaggio, è un rito di passaggio, una filosofia di vita. Un’esperienza da provare almeno una volta nella vita.Ci sono però paesi dove la vita dei backpackers è più semplice, grazie alla straordinaria offerta di ostelli, mezzi pubblici impeccabili e stazioni attrezzate (vedi il Nord Europa, da Amsterdam a Copenaghen). Secondo la Backpacker Society però, per apprezzare in pieno una vacanza zaino in spalla, meglio scegliere destinazioni diverse dalle solite e puntare sulle mete che non ti aspetti.

A partire dall'Algeria, eletta "destinazione avventurosa con il potenziale più alto". Perché? E' un paese facile da raggiungere, vicino all'Europa ma esotico al tempo stesso, che offre una valida alternativa a mete troppo scontate, come il Marocco. Diventato turistico e piuttosto affollato in alta stagione, il Marocco viene scansato dall'Algeria, un posto quasi vergine al turismo, una nuova frontiera da scoprire. "L'industria del turismo in Algeria crescerà a ritmi incredibili nei prossimi dieci anni", scommette la British Backpacker Society. Certo, non è un paese facile da girare. Ma ha tutto il fascino di un posto nuovo, dove spingersi fuori rotta: vale la pena visitare velocemente le città della costa, per partire alla volta del grande Sahara, fermandosi nei centri di Ghardaia o Timimoun e toccare con mano la cultura locale, l'accoglienza della gente del posto, i villaggi e le antiche rovine.Nella classifica delle mete da visitare zaino in spalla nel 2020, al secondo posto c'è l' Arabia Saudita, e lo scenario cambia decisamente. Questa è un'altra meta da veri avventurieri, sconosciuta ai più, che nasconde tesori antichi e bellezze uniche. Cosa vedere? La città portuale di Gedda per esempio, sulla costa occidentale. Capitale saudita fino al 1982, oggi è una destinazione culturalmente ricca, piena di edifici storici, specie nel quartiere di Balad, il centro, ristorantini autentici, locali dove si beve tè e si fuma la shisha (il narghilè), sartorie, negozietti di artigianato locale e mercati di spezie.Amatissimo dai backpackers è il Pakistan, al terzo posto. Qui ci si va per sfidare le altezze del Karakoram, la seconda catena montuoso più alta al mondo, e per mettersi alla prova con la vita in to the wild. Ma le destinazioni sono tante, dall'Iran al Kazakistan fino alla Russia. L'obiettivo, come ricorda la società di viaggiatori zaino-in-spalla, è esplorare, stupirsi, visitare gli angoli meno noti del mondo. Uscire dalle solite rotte per scoprire tutto il gusto, vero, del viaggio. Come dice Tony Wheeler, fondatore della Lonely Planet e instancabile avventuriero, "I posti che ti lasciano a bocca aperta, quelli che ti tagliano il fiato, sono spesso i luoghi meno confortevoli, amichevoli e accoglienti. Sono i posti che ti portano oltre la linea d'ombra. Molto spesso è proprio così che si fanno i viaggi più belli".

Fonte: Repubblica

Tag

Commenti