Lug 08, 2017 17:09 Europe/Rome
  • Iran, lotta alla droga: da Ue collaborazione zero

- L'Iran - leader mondiale nella lotta allla droga -, e' tornato a criticare l'Unione europea per la totale mancanza di collaborazione in questo campo.

"E' sempre in aumento il traffico di illecito di stupefacenti  da paesi europei verso Iran", ha detto un responsabile della dogana iraniana, sezione anti droga. In particolare sono Gran Bretagna, Paesi Bassi e Spagna al centro delle critiche iraniane, sono paesi dove non ci sono controlli concreti ai loro confini per quanto riguarda il traffico di droga. Secodo la stessa fonte, solo nel 2016 sono stati sequestrati 204 carichi di 'Gol' alla dogana iraniana.  Si tratta di una nuova e pericolosa droga che proviene da Europa. Questo mentre Iran rafforzando i suoi confini con l’Afghanistan e il Pakistan, sequestra periodicamente tonnellate di sostanze stupefacenti. La Repubblica islamica è ora leader mondiale nella lotta contro il traffico di droga, stando i rapporti delle Nazioni Unite.

L’Iran è sempre al primo posto nella lotta al traffico di droga nel suo territorio. Dice l’ultimo rapporto Onu. Quindi, a differenza di molti altri paesi europei, dove tra il 3% e il 10% della droga è confiscata dalle autorità, questo tasso è aumentato al 33% nella Repubblica islamica. In l’Iran si sequestra l’80% di oppio e il 40% di morfina del mondo. Negli ultimi cinque anni, 600 tonnellate di droga sono state sequestrate in media ogni anno in Iran, il 75% erano di eroina e oppio. La polizia iraniana conduce una guerra contro i trafficanti di droga che ha provocato la morte di 3.500 agenti e il ferimento di oltre 10.000 negli ultimi 10 anni.