Gen 22, 2020 07:29 Europe/Rome
  • Iran, pubblicato il secondo rapporto sulla tragedia del Boeing ucraino

- L'Organizzazione iraniana per l'aviazione civile ha pubblicato il suo secondo rapporto investigativo preliminare sull'abbattimento accidentale dell' aereo passeggeri ucraino vicino a Tehran all'inizio di questo mese.

Il rapporto afferma anche che l'aereo è decollato da Teheran alle 06:12 ora locale (03:42 ora di Roma) e che la comunicazione con esso è stata persa ad un'altitudine di 8,1 mila piedi (circa 2400 metri).

Dagli schermi dei radar di osservazione secondari, l'aereo è scomparso alle 06:15, dai radar di osservazione primari alle 06:18 circa.

Secondo i principali radar di osservazione dell'aeroporto di Mehrabad, alle 06:15 l'aereo ha deviato il suo percorso, ha iniziato a virare a destra e, "probabilmente", ha continuato a volare verso l'aeroporto per tre minuti, dopo di che è scomparso dai radar verso le 06:18.

In un secondo rapporto preliminare dell'Organizzazione per l'aviazione civile iraniana è stato chiarito che sono stati lanciati due missili da nord.

Il secondo rapporto preliminare dell'Organizzazione per l'aviazione civile iraniana sull'incidente del Boeing ucraino indica che l'aereo è stato abbattuto da due missili terra-aria a corto raggio dal sistema di difesa aerea Tor-M1.

Dopo aver colpito, l'aereo ha iniziato a perdere rapidamente quota sopra una zona residenziale per scontrarsi successivamente contro un "ostacolo" in un parco divertimenti e cadde a terra. Quindi attraversò il campo di calcio, crollò completamente e prese fuoco.

Il disastro dell'aereo ucraino in Iran

Il Boeing 737-800 Ukraine International Airlines che volava a Kiev si è schiantato poco dopo aver lasciato l'aeroporto di Teheran l'8 gennaio. Tutti e 176 i passeggeri a bordo sono morti: 167 da Iran, Ucraina, Canada, Germania, Svezia e Afghanistan e nove membri dell'equipaggio.

Più tardi, l'11 gennaio, l'esercito iraniano ha dichiarato che il Boeing ucraino è stato abbattuto per un errore umano: l'aereo stava volando vicino a una struttura militare iraniana ed è stato scambiato per un "obiettivo nemico", in particolare per un missile da crociera, hanno specificato.

Allo stesso tempo, l'Iran ha notato che si aspettavano degli attacchi di rappresaglia dagli Stati Uniti, e quindi i sistemi di difesa aerea del paese erano stati messi in allerta. Il presidente dell'Ucraina Vladimir Zelensky ha dichiarato di aspettarsi che Teheran si dichiari colpevole, si scusi formalmente, punisca i colpevoli e paghi un risarcimento.

Commenti