Feb 16, 2020 11:52 Europe/Rome
  • Iran: il silenzio mondiale ha reso più spavaldi gli assassini degli innocenti in Yemen

TEHERAN (Pars Today Italian) – "Il silenzio internazionale dinanzi ai crimini di guerra in Yemen, hanno reso più spavaldi gli assassini degli innocenti in Yemen".

Questa la reazione ufficiale della Repubblica Islamica dell'Iran ai bombardamenti dell'aviazione saudita sulla località di Al Masloub, nella regione yemenita di Al Jauf, costati la vita a 40 civili.

Il portavoce del ministero degli esteri iraniano, Seyyed Abbas Mousavì, ha inoltre espresso il cordoglio dell'Iran alle famiglie dei civili colpiti dal bombardamento ed all'intero popolo oppresso dello Yemen, spiegando: "Ogni volta che la coalizione di forze a guida saudita viene sconfitta duramente in battaglia, si vendica uccidendo donne, bambini e civili con le sue armi americane".

L'Arabia Saudita, con il sostegno degli Usa e di alcune nazioni alleate, ha iniziato il 26 marzo 2015 i bombardamenti sul territorio dello Yemen, che oltre alla morte di decine di migliaia di civili, non ha avuto alcun esito. 

Secondo gli esperti, una intera generazione e' stata cancellata in Yemen per colpa di questa guerra folle dell'Arabia Saudita.

I media occidentali, censurano sistematicamente le notizie inerenti alla strage di civili in Yemen. Molte nazioni europee, oltre agli Usa stessi, vendono infatti armamenti per centinaia di milioni di dollari all'Arabia Saudita, che utilizza queste armi ai danni della popolazione yemenita.

Se la guerra dovesse continuare, lo Yemen diventerà il Paese più povero al mondo. La previsione, fatta dagli esperti delle Nazioni Unite, tratteggia uno scenario che nel 2020 potrebbe portare il 79% della popolazione al di sotto della soglia della povertà.

Tag

Commenti