Feb 27, 2020 05:25 Europe/Rome
  • Condoglianze per l'anniversario del martirio dell'Imam Hadi (as)

TEHERAN (Pars Today italian) - L'Imam Ali Al-Naghi, detto Al- Hadi (as) raggiunge il martirio a Samarrah, in Iraq, il 3 Rajab 254 dell'Egira lunare (l’868 d.C.) a meno di 40 anni.

Il periodo del suo imamato dura 34 anni. Il periodo di Imamato del decimo Imam coincide con il declino della potenza dell'impero Abbaside. Minacciati dai Turchi Selgiuchidi, i califfi arabi spostano la capitale da Baghdad a Samarrah. Aveva solo 6 anni quando suo padre, l'Imam Muhammad Taqi (AS), raggiunse il martirio a Baghdad, avvelenato da Mu'tasim, il califfo Abbaside del suo periodo.

Il nostro Imam vive a Medina, città santa così nominata in onore del profeta dell’Islam, suo antenato, per i restanti 8 anni del regno di Mu'tasim e per i 5 anni del califfato di Wathiq. Quando nel 236 dell'Egira (847 d.C.), Mutawakkil, un’altro personaggio noto per la sua malvagità, diviene califfo, l'Imam viene chiamato alla corte Abbaside a Baghdad.

Se oggi del vero Islam rimane qualcosa, e l’Islam non è solo quello dei califfi, dei re malvagi e delle tirannia, lo dobbiamo anche all’opera inestimabile dell’Imam Hadi(as). Le sue affermazioni sul vero Islam, le sue spiegazioni date sull’ideologia islamica, il suo modello di stabilire contatti con la gente, anche se fosse perennemente in prigione, è un modello di vita per tutte le generazioni di musulmani e soprattutto parte del patrimonio religioso dell’Ahlul Bait(la pace sia con loro), l’immacolata famiglia del profeta dell’Islam. 

Ancora condoglianze a tutti fratelli e sorelle musulmani per il martirio dell’Imam Hadi (AS). Speriamo che Dio ci dia la fortuna di poter essere autentici seguaci degli insegnamenti di queste nobili guide.

 

Tag

Commenti