Giu 01, 2020 18:34 Europe/Rome
  • Coronavirus, Iran:

TEHERAN (Pars Today Italian) – Il ministro della Salute iraniano, Saeed Namaki, lancia l'allarme per il suo Paese: "Dobbiamo essere pronti al peggio rispetto ai contagi di coronavirus, perché non è ancora finita e potrebbe tornare più forte di prima con un nuovo picco.

Nelle ultime 24 ore si sono registrati nel Paese quasi tremila casi di Covid-19, ai massimi da due mesi. È pericoloso pensare che la situazione sia tornata alla normalità, dovremo stare attenti a un gol del coronavirus al 90/mo minuto. Dopo la pandemia, i nemici si aspettavano il collasso della Repubblica islamica, ma sono rimasti impantanati a loro volta nella malattia. Le misure dell'Iran per combattere il coronavirus si sono rivelate più efficaci di quelle americane ed europee - ha proseguito Namaki - e la priorità del governo è sempre stata il contenimento del virus, in riferimento alle pressioni per le riaperture degli spazi interni dei santuari ".

Tag

Commenti