Ott 29, 2020 06:13 Europe/Rome
  • Ayatollah Khamenei ai giovani francesi: 'la liberta’ di opinione equivale all’insulto?'

TEHERAN (Pars Today Italian) - In un messaggio diffuso stasera, la guida suprema della rivoluzione islamica, l’Ayatollah Seyyed Ali Khamenei ha ricordato:

“In nome dell’Altissimo!

Giovani di Francia!

Chiedete al vostro presidente della Repubblica perché sostiene l’offesa al profeta di Dio, e la ritiene libertà di opinione?

È questo il significato di libertà di opinione: l’offesa e l’insulto, e per di più contro una figura sacra e luminosa? Questa stupida azione, non è un’offesa alla dignità di quel popolo che lo ha eletto come proprio presidente? L’altra domanda è: perchè nutrire dubbi sull’Olocausto è reato? Se qualcuno scrive qualcosa su questo argomento perchè deve andare in prigione, mentre l’offesa al profeta è libera?”.

Le recenti affermazioni del presidente francese Macron, in sostegno alle offese arrecate al profeta dell'Islam con la pubblicazione di vignette blasfeme e di cattivo gusto, hanno suscitato l'indignazione di tutto il mondo islamico.

Il profeta dell'Islam e' il punto di incontro di tutte le confessioni islamiche, che in questi giorni festeggiano la sua nascita, ed e' persino rispettato dai fedeli delle altre religioni divine.

Alcune nazioni occidentali come la Francia, strumentalizzano la questione della liberta' di espressione per offendere questo personaggio sacro e seguire interessi e obiettivi politici particolari.

La religione islamica e' la religione della pace, dell'amore e della Misericordia, e le questioni legate all'estremismo, un male che puo' contagiare qualsiasi fede e che ha caratterizzato, nel corso della storia, diverse religioni, non deve trasformarsi per una scusa per aggredire un culto puro e luminoso come quello islamico.

La guida suprema dell'Iran, nel suo messaggio, fa' notare che la presunta liberta' di espressione sostenuta da Macron, e' totalmente falsa, dato che per via dell'approvazione delle leggi, cosiddette 'anti-negazioniste', se qualcuno mette in dubbia la versione ufficiale dell'Olocausto, anche in una ricerca e uno studio storico, viene messo in prigione.

In piu', l'Ayatollah Khamenei ricorda che sicuramente, il popolo francese, non ha dato il mandato di presidente ad una persona che abusa della liberta' di espressione per offendere ed insultare gli altri.

La verita' e' che a Macron piace creare islamofobia e odio nei confronti dell'Islam e dei musulmani per determinati scopi politici e la questione della liberta' di espressione, e' solo una ridicola scusa.

 

Potete seguirci sui seguenti Social Media:
Instagram: @parstodayitaliano
Whatsapp: +9809035065504, gruppo Notizie scelte
Twitter: RadioItaliaIRIB
Youtube: Redazione italiana
VK: Redazione-Italiana Irib
E il sito: Urmedium

Tag

Commenti