Gen 22, 2021 11:17 Europe/Rome
  • Iran, 'gli Usa da noi sempre stati una potenza egemone'

TEHRAN - "L'Iran attende per capire come il nuovo presidente Usa intende rettificare le posizioni precedenti, quelle sbagliate di Donald Trump ...".

Abbas Araghchi, vice-ministro degli Esteri iraniano, il capo negoziatore  della Repubblica islamica nelle trattative che condussero all’accordo sul nucleare nel 2015 con il 5+1 che con il ritiro degli Usa decisa da Trump si e' trasformato in 4+1, ha commentato il passaggio di potere negli Stati Uniti: “Noi abbiamo una posizione precisa nei confronti di questo passaggio di poteri fra le due amministrazioni: attendiamo soltanto di capire come il nuovo presidente intende rettificare le posizioni precedenti – sbagliate - di Donald Trump. Quello che abbiamo visto in tv durante l’assalto al Congresso ci fa chiedere una cosa: sono proprio gli Stati Uniti il paese che vuole insegnare al mondo cosa sia la “rule of law”? Cosa sia la democrazia? Quanto accaduto a Washington ci mostra la vera faccia della democrazia americana. Adesso è chiaro che non hanno nessun diritto per dire a nessuno al mondo come debbano gestire i loro problemi politici a casa loro”.

In un'intervista a La Repubblica, Araghchi ha detto: “Gli Stati Uniti da noi sono sempre stati percepiti come una potenza egemone, che ha sempre tentato di imporre i suoi desideri al resto del mondo. Adesso si è visto che queste dinamiche “egemoniche” esistono anche all’interno degli Usa. Hanno sempre utilizzato il linguaggio della forza, o direttamente la forza, per imporre le loro volontà al mondo. Adesso questo ruolo della forza, o l’utilizzo di linguaggi violenti, viene esercitato anche all’interno del paese. Minacce, intimidazioni, inviti a non rispettare la legge, a non rispettare il risultato di elezioni. Questa è la faccia degli Usa che noi vediamo in questi giorni”.

Alla domanda qual'e' la richiesta iraniana nei confronti del nuovo governo americano Biden in merito al JCPOA, il piano d'azione congiunto globale, ossia BARJAM, il diplomatico iraniano ha risposto: “Quello che chiede l’Iran è qualcosa di realistico: semplicemente rientrare nell’accordo che hanno abbandonato con Trump. Non vedo altre alternative. Noi abbiamo negoziato in buona fede e abbiamo applicato in buona fede il Jcpoa. Adesso spetta alla nuova amministrazione correggere gli errori dei loro predecessori. Gli Usa sono la parte che ha abbandonato l’accordo: tocca a loro decidere cosa fare, e per rientrare nell’accordo devono rimuovere tutte le sanzioni che hanno imposto all’Iran. Lo confermo oggi: siamo pronti a rispettare tutti gli impegni del Jcpoa se gli americani tornano a rispettarli e tolgono le sanzioni”.

 

 

 

Potete seguirci sui seguenti Social Media:
Instagram: @parstodayitaliano
Whatsapp: +9809035065504, gruppo Notizie scelte
Twitter: RadioItaliaIRIB
Youtube: Redazione italiana
VK: Redazione-Italiana Irib
E il sito: Urmedium

Tag