Ott 04, 2021 07:35 Europe/Rome
  • The Guardian rivela il ruolo dell’intelligence inglese nell’assassinio del martire Soleimani

LONDRA- Il quotidiano inglese The Guardian ha rivelato quanto sia probabile che l'assassinio del generale martire Qasem Soleimani sia stato pianificato con l'uso delle informazioni ottenute attraverso la base di intelligence inglese.

Sabato il Guardian riferendosi al risultato di una nuova indagine ha reso noto che l'assassinio del generale martire Soleimani, alto comandante del Corpo delle Guardie della Rivoluzione Islamica, può essere stato eseguito, utilizzando le informazioni fornite da una base di spionaggio inglese chiamato Menwith Hill, situata nel North Yorkshire, in Inghilterra.

La ricerca, intitolata "Qasem Soleimani in 3D, Domes, Data and Drone Strikes", riportato anche dal sito lantidiplomatico.it, è stata presentata in un incontro della Menwith Hill Accountability Campaign, che tenta di diffondere all'opinione pubblice informazioni sulle attività di questa base.

The Guardian pone anche l'interrogativo se il personale britannico in quell'installazione militare sia coinvolto in micidiali offensive statunitensi con droni, in particolare in Yemen, Pakistan e Somalia.

Menwith Hill è la più grande struttura della National Security Agency (NSA) statunitense all'estero, con 600 dipendenti americani e 500 civili inglesi.

 

Potete seguirci sui seguenti Social Media:
Instagram: @parstodayitaliano
Whatsapp: +9809035065504, gruppo Notizie scelte
Twitter: RadioItaliaIRIB
Youtube: Redazione italiana
VK: Redazione-Italiana Irib
E il sito: Urmedium

Tag