Gen 01, 2022 08:43 Europe/Rome
  • Iran, gen. Hajizadeh: assassinando il martire Soleimani, volevano colpire l'asse di Resistenza

TEHERAN-L'autorità e l'influenza del generale martire Soleimani in Iran, nel mondo e nella regione oggi sono più che mai.

Lo ha reso noto il comandante dell'aeronautica militare della Guardia rivoluzionaria iraniana il generale Amir Ali Hajizadeh.

"Sono passati due anni dal martirio di Haj Qasem e gli stessi americani hanno rivelato molti angoli nascosti ed evidenti di questo assassinio ed il loro obiettivo di questo attentato.", ha detto il comandante iraniano aggiungendo: "l'obiettivo dei crimini commessi dal regime terroristico degli Stati Uniti e coloro che li hanno aiutati non era solo la rimozione fisica di un comandante, anzì hanno cercato di infliggere pesanti colpi al nostro Paese....Loro pensavano che l'Iran non avrebbe risposto all'assassinio."

"In tal modo, le potenze egemoniche hanno cercato di porre fine alla resistenza del popolo alla massima pressione e di raggiungere gli obiettivi che desideravano". Ha reso noto il generale Hajizadeh concludendo: "il loro altro obiettivo che perseguivano era quello di colpire l'Asse della Resistenza."

 

 

Potete seguirci sui seguenti Social Media:
Instagram: @parstodayitaliano
Whatsapp: +9809035065504, gruppo Notizie scelte
Twitter: RadioItaliaIRIB
Youtube: Redazione italiana
VK: Redazione-Italiana Irib
E il sito: Urmedium

Tag