Gen 03, 2022 08:20 Europe/Rome

Ecco estratti da un discorso del Generale Martire Hajj Qassem Soleimani sull'importanza e l'influenza dell'Imam Husayn (as) e...

 del suo sacrificio nell'ispirare la Rivoluzione Islamica dell'Iran e nel plasmare il Fronte della Resistenza preparati dal Centro islamico Imam Mahdi di Roma.

Quando l'imam Husayn cadde martire, fu vietato ricordarlo e citarlo, furono alterate le narrazioni degli eventi. Pensavano che uccidendolo, anche il suo nome, il suo fine e la sua prassi sarebbero stati uccisi. Ma questo non è accaduto: coloro che erano coinvolti nella sua uccisione finirono nella pattumiera della storia, mentre il sangue versato dei martiri sta ancora rafforzando i suoi seguaci. Hanno ucciso il generale Soleimani, pensando che anche il suo nome, il suo fine e la sua prassi scomparissero. La narrazione degli eventi viene distorta, ci viene impedito di nominarlo. Presso la scuola dell'Imam Husayn, il martirio è solo l'inizio del cammino verso l'eternità. Il sangue di Soleimani e dei nostri martiri continuerà ad essere fonte d'ispirazione, mentre coloro che lo censurano finiranno nella pattumiera della storia. Il martirio di Soleimani è solo l'inizio di un'altra grande rivoluzione, una rivoluzione che durerà per l'eternità.
"Siamo la nazione dell'Imam Husayn"
3 gennaio 2020, Baghdad ore 1:20: cade un martire, nasce una rivoluzione.

 

 

Potete seguirci sui seguenti Social Media:
Instagram: @parstodayitaliano
Whatsapp: +9809035065504, gruppo Notizie scelte
Twitter: RadioItaliaIRIB
Youtube: Redazione italiana
VK: Redazione-Italiana Irib
E il sito: Urmedium

Tag