Gen 12, 2022 16:25 Europe/Rome

Tehran - Si è recato a Doha, il ministro degli Esteri iraniano, Hossein Amir Abdollahian, reduce ...

della visita nel Sultanato dell’Oman. Nel Qatar ha tenuto incontri con l’emiro del Qatar, Sheikh Tamim bin Hamad al-Thani, e il suo omologo qatariota, Mohammed bin Abdulrahman al-Thani. Le discussioni hanno riguardato le relazioni bilaterali tra Doha e Teheran e gli ultimi sviluppi dei dossier regionali e internazionali di mutuo interesse.

In particolare, stando a quanto riferito dallo stesso Amirabdollahian, l’attenzione è stata rivolta ai colloqui sull’accordo sul nucleare iraniano, tuttora in corso a Vienna, e alla conseguente rimozione delle sanzioni statunitensi, oltre che alle possibilità di investimenti congiunti in diversi settori e alla ripresa degli scambi commerciali via mare. “Sono stato lieto di accogliere il ministro degli Esteri iraniano a Doha e di discutere degli ultimi sviluppi regionali e di una serie di questioni di interesse comune”, ha scritto, sul proprio account Twitter, il ministro al-Thani a margine dei colloqui, aggiungendo: “Lo Stato del Qatar crede nell’efficacia della negoziazione e del dialogo costruttivo e che le relazioni regionali debbano essere basate sui principi di buon vicinato e rispetto reciproco”. Poco prima del suo arrivo nella capitale qatariota, il capo della diplomazia iraniana aveva affermato che avrebbe discusso con le controparti anche dello sviluppo dei meccanismi di cooperazione bilaterale, con un focus particolare su commercio, ingegneria e “servizi tecnici”. Per Amirabdollahian, il Qatar gode di diverse opportunità, prime fra tutte quelle legate all’organizzazione della Coppa del mondo FIFA 2022.

Uno degli ultimi incontri tra i ministri degli Esteri iraniano e qatariota risale al 9 settembre 2021. Prima, il 25 luglio, era stato l’emiro al-Thani a recarsi in Iran per una visita definita inaspettata, volta altresì ad incontrare il presidente neoeletto Ebrahim Raisi. Ad ogni modo, la visita dell’11 gennaio è giunta dopo che il giorno precedente, il 10 gennaio, Amirabdollahian si è recato in Oman, un Paese che, accanto al Qatar, ha spesso svolto il ruolo di mediatore in questioni riguardanti l’Iran. A tal proposito, il ministro iraniano ha affermato che Muscat sembra realmente desiderare un buon esito sostenibile dei colloqui di Vienna e, pertanto, sta continuando a profondere sforzi a livello diplomatico per favorire il raggiungimento di un buon accordo.

 

 

Potete seguirci sui seguenti Social Media:
Instagram: @parstodayitaliano
Whatsapp: +9809035065504, gruppo Notizie scelte
Twitter: RadioItaliaIRIB
Youtube: Redazione italiana
VK: Redazione-Italiana Irib
E il sito: Urmedium

Tag