May 21, 2022 16:55 Europe/Rome
  • L'Iran, risolvere disputa sull'acqua con l'Afghanistan attraverso canali legali

TEHRAN - L'Iran ha deciso di salvaguardare i propri diritti all'approvvigionamento idrico dal fiume Hirmand ...

seguendo il caso attraverso canali legali. Ad annunciarlo il portavoce del ministero degli Esteri iraniano, Saeed Khatibzadeh. Si tratta di una disputa di lunga data con il vicino Afghanistan. Parlando all'IRNA a margine della sua visita di sabato al valico di frontiera di Dogharoun, che collega Herat in Afghanistan con Mashhad dell'Iran, Khatibzadeh ha affermato che l'Afghanistan finora non ha rispettato i termini del trattato sull'acqua del 1973 tra le due parti. Le parti hanno discusso in diverse occasioni nella provincia di confine del Sistan-Baluchistan, le modalità per garantire i diritti dell'Iran sull'acqua del Hirmand, noto come fiume Helmand in Afghanistan, senza alcuna svolta significativa. Si tratta di vecchia disputa che impedisce alle due nazioni di realizzare il vasto potenziale dei rapporti commerciali bilaterali.

Il problema delle acque dell’Helmand risale a poco dopo il 2001, quando le forze d'occupazione degli Stati Uniti giunte da poco in Afghanistan avevano avviato la ricostruzione della di Kajakai, nell’alto corso del fiume, che all’epoca causo' una grave siccità nell’Iran orientale prosciugando il Hamun e innescando tempeste di sabbia e desertificazione nelle provincie orientali iraniane. Da una prima ricostruzione fatta dal quotidiano kuwaitiano, a seguito del precipitoso ritiro delle forze USA-NATO da Kabul, l'Iran e l'Afghanistan hanno raggiunto un accordo per la riapertura del flusso di acqua dal bacino dell’Helmand. 

 

Potete seguirci sui seguenti Social Media:
Instagram: @parstodayitaliano
Whatsapp: +9809035065504, gruppo Notizie scelte
Twitter: RadioItaliaIRIB
Youtube: Redazione italiana
VK: Redazione-Italiana Irib

Tag