Lug 02, 2022 22:04 Europe/Rome
  • Iran, Raisi: Un accordo sul nucleare richiede la revoca delle sanzioni unilaterali

TEHERAN - Il presidente dell’Iran, Ebrahim Raisi, ha messo in dubbio la serietà dell’Occidente nei negoziati per riattivare l’accordo nucleare del 2015, noto come Piano globale di azione comune (JCPOA).

Il capo dello Stato ha parlato telefonicamente con lo sceicco Tamim bin Hamad Al Thani, l’emiro del Qatar, che ospita le trattative sull’accordo. Al Thani ha aggiunto che le nazioni occidentali politicizzano il negoziato nonostante l’Agenzia internazionale per l’energia atomica (AIEA) abbia convalidato che l’Iran ha un programma trasparente e nucleare legale. Inoltre, ha sottolineato che la Repubblica islamica continuerà a chiedere che qualsiasi accordo preveda la revoca delle misure restrittive unilaterali illegali degli Stati Uniti e dei paesi nella sua orbita contro l’economia iraniana. Raisi ha detto ad Al Thani che l’Iran è determinato a difendere i suoi diritti e ha respinto le ripetute accuse e falsità diffuse dalle agenzie egemoniche occidentali e dai media contro il suo Paese sottolineando che “un accordo duraturo richiede la revoca delle sanzioni e l’abbandono incondizionato delle accuse infondate”.

 

Potete seguirci sui seguenti Social Media:

Instagram: @parstodayitaliano

Whatsapp: +9809035065504, gruppo Notizie scelte

Twitter: RadioItaliaIRIB

Youtube: Redazione italiana

VK: Redazione-Italiana Irib

E il sito: Urmedium

Tag