Set 23, 2022 19:13 Europe/Rome
  • Iran, la dichiarazione delle forze armate

TEHERAN (Pars Today Italian) –– Lo stato maggiore delle forze armate iraniane ha apprezzato l'intelligenza della nobile nazione iraniana...

nel riconoscere tempestivamente la recente cospirazione dei nemici giurati contro la sicurezza del paese. I rivoltosi hanno attaccato proprietà pubbliche e private e guardie di sicurezza con il pretesto della morte di Mahsa Amini la scorsa notte a Teheran e in diverse città iraniane. In queste rivolte, veicoli di soccorso, ambulanze e camion dei pompieri non sono stati risparmiati dagli attacchi dei rivoltosi; finora, diversi tecnici medici e soccorritori sono rimasti feriti e ricoverati in ospedale e 61 ambulanze sono state distrutte. Secondo "Alireza Zakani", sindaco di Teheran, nei giorni scorsi 23 autopompe sono state danneggiate, 43 autobus e 54 stazioni sono state distrutte con il pretesto della protesta. Inoltre, un certo numero di agenti di polizia che avevano agito per impedire la distruzione di proprietà pubbliche sono caduti martire dai rivoltosi. Nonostante questi atti di distruzione da parte di alcuni disgregatori e gli sforzi dei media opposti per provocare l'opinione pubblica, oggi in Iran si respira un'atmosfera tranquilla. A questo proposito, dopo la preghiera del venerdì di oggi, i fedeli hanno marciato in diverse città dell'Iran islamico per condannare le azioni dei rivoltosi. A questo proposito e secondo IRNA, lo stato maggiore delle forze armate iraniane venerdì e dopo la marcia del popolo dell'Iran islamico contro il caos, insicurezza e misure contrarie alla norma in una dichiarazione che elogia l'autocontrollo degli ufficiali, del popolo e delle guardie di sicurezza del Paese nel trattare con i manifestanti nei primi giorni dei disordini, aggiungendo: la tempestiva nazione dell'Iran islamico, separando i suoi linee di protesta di questi agitatori mercenari e assoldati, molto presto hanno esposto la loro faccia anti-sicurezza. Lo Stato maggiore delle Forze armate iraniane ha sottolineato ancora una volta la vigilanza del popolo nel riconoscere le operazioni psicologiche del nemico e annunciando la disponibilità delle organizzazioni delle forze armate a contrastare le trame dei nemici, ha dichiarato che non lo farà permettere che l'attuale sicurezza e pace della nazione, che è il risultato degli sforzi di migliaia di martiri e veterani, venga danneggiata. Alla fine, mentre si condoglia alla famiglia per la morte della defunta Mahsa Amini, lo Stato maggiore delle Forze armate iraniane ha avvertito l'opposizione, i gruppi antirivoluzionari e gli agenti antirivoluzionari interni che affronterà con decisione qualsiasi aggressione e insicurezza .

 

Potete seguirci sui seguenti Social Media:

Instagram: @parstodayitaliano

Whatsapp: +9809035065504, gruppo Notizie scelte

Twitter: RadioItaliaIRIB

Youtube: Redazione italiana

VK: Redazione-Italiana Irib

E il sito: Urmedium

Tag