Set 27, 2022 06:30 Europe/Rome
  • Iran, presidente Raisi incontra la famiglia del martire Soleimani + FOTO

TEHRAN - "Oggi l'impero mediatico sta cercando di modificare la definizione del terrorismo alterando la verità e falsificando i fatti".

Cosi' il presidente iraniano Ebrahim Raisi nell'incontro con i membri della famiglia del martire generale Qassem Soleimani, eroe della guerra al terrorismo Made in USA, il Daesh (ISIS), il mostro creato dagli Stati Uniti.

"Proteggere la memoria, il nome e l'alto status dei martiri è dovere di ogni iraniano onesto, in particolare dei funzionari del paese". La famiglia di Soleimani dal canti suo ha ringraziato il presidente per il suo recente intervento all'ONU. Lo scorso 20 settembre, durante il suo discorso all’Assemblea Generale Raisi ha denunciato l'ipocrisia dell’Occidente citando diverse violazioni di diritti umani che "appartengono a tutti ma purtroppo ci sono casi come le tribù di nativi in Canada, i diritti dei palestinesi, i migranti che cercano libertà ma i loro bambini finiscono nelle gabbie, gli afroamericani uccisi". Ha denunciato il cambiamento dell’ordine mondiale, unilaterale e basato sull’egemonia di poteri finanziari che stanno prendendo il controllo sugli standard di comportamento dove ci sono sanzioni criminali e oppressive e l’uso di organizzazioni internazionali come strumento di oppressione. Nel suo intervento il presidente si è rivolto poi agli Stati Uniti, facendo riferimento all’omicidio del generale iraniano Soleimani del 3 gennaio 2020. "L’ex presidente Donald Trump deve essere processato perché ordinò la sua eliminazione tramite un attacco con droni". Ha poi accusato gli Stati Uniti di non tollerare i Paesi indipendenti dicendo che le azioni unilaterali hanno creato grandi sfide sul percorso del progresso umano.

 

Potete seguirci sui seguenti Social Media:
Instagram: @parstodayitaliano
Whatsapp: +9809035065504, gruppo Notizie scelte
Twitter: RadioItaliaIRIB
Youtube: Redazione italiana
VK: Redazione-Italiana Irib
E il sito: Urmedium

Tag