Ott 07, 2022 17:56 Europe/Rome
  • Nuove sanzioni Usa contro l'Iran con il pretesto dei recenti disordini

TEHERAN (Pars Today Italian) –– In continuazione dell'interferenza degli Stati Uniti d’America negli affari interni della Repubblica Islamica dell'Iran,...

giovedì il Tesoro degli Usa ha imposto sanzioni contro alcuni funzionari iraniani, tra cui il ministro dell'Interno, Ahmad Vahidi, e il ministro delle Comunicazioni della Repubblica islamica, Issa Zarepour. Secondo l'annuncio dell'Ufficio per il controllo degli asset esteri del Ministero del Tesoro (OFEC), i nomi di sette alti funzionari della Repubblica islamica dell'Iran sono stati inclusi nell'elenco delle sanzioni e si sostiene che queste persone siano state sanzionate per il loro ruolo nel reprimere le proteste e tagliare l'accesso degli iraniani a Internet. Il 22 settembre, il Tesoro degli Usa ha anche sanzionato la polizia di sicurezza morale e molti altri funzionari iraniani. Le nuove sanzioni statunitensi, attuate con il pretesto di sostenere il popolo iraniano, non sono solo una chiara ingerenza negli affari interni di un Paese indipendente, che è completamente contrario alle leggi internazionali e alla Carta delle Nazioni Unite, ma anche un altro segno di L'approccio disonesto di Washington nei confronti della nazione iraniana. Il ministro degli Esteri iraniano Hossein Amirabdollahian ha affermato: Non dimentichiamo che durante gli incidenti interni in America e l'occupazione del Congresso, per molto tempo è stato interrotto Internet e anche le pagine personali virtuali del Presidente degli Usa sono stati chiusi con la giustificazione della sicurezza nazionale. Queste posizioni degli Stati Uniti sono avvenute mentre l'amministrazione Biden rivendica la diplomazia nei confronti dell'Iran e, allo stesso tempo, scambiando messaggi con Teheran e insistendo su negoziati diretti, interferisce negli affari interni dell'Iran e cerca di incoraggiare i facinorosi.  Mentre gli Stati Uniti hanno rivendicato il sostegno ai recenti disordini e hanno sottolineato la loro opposizione alla riduzione dell'accesso al cyberspazio, uno sguardo al suo approccio e alle sue prestazioni nei confronti dell'Iran negli ultimi decenni mostra pieni segni della profonda inimicizia di Washington nei confronti della nazione iraniana. L'Iran è soggetto a sanzioni unilaterali statunitensi da oltre 40 anni.

 

Potete seguirci sui seguenti Social Media:

Instagram: @parstodayitaliano

Whatsapp: +9809035065504, gruppo Notizie scelte

Twitter: RadioItaliaIRIB

Youtube: Redazione italiana

VK: Redazione-Italiana Irib

E il sito: Urmedium

 

 

 

Tag