Nov 26, 2021 18:07 Europe/Rome
  • Moschea Kizimkazi, un ricordo della cultura iraniana in Africa

La città di Shiraz, nel sud dell'Iran, è molto lontana dall'Africa orientale, ma sembra che alcune persone abbiano percorso il tragitto tra queste due terre centinaia di anni fa.

Con la diffusione dell'Islam sulla costa dell'Africa orientale, la cultura Shirazi (persiana) si espanse in tutta la zona grazie ai collegamenti commerciali tra la regione e il Golfo Persico. I segni della presenza iraniana sulla costa dell'Africa orientale si possono osservare in numerose opere architettoniche e artistiche diffuse in tutta la zona. Tra questi si può citare la moschea Kizimkazi, la seconda moschea più antica di Zanzibar, in Tanzania, costruita dal popolo Shirazi dopo la Grande Moschea di Kilwa sull'isola di Kilwa Kisiwani. La moschea di 900 anni è ancora utilizzata per le preghiere ed è visitata ogni anno da numerosi turisti. Stando ad un'iscrizione ubicata nel mihrab della moschea, la struttura fu costruita nell'anno 500 dell'egira (oltre 940 anni fa). Il mihrab è una nicchia semicircolare nel muro di una moschea che indica la qibla, la direzione della Mecca verso cui i musulmani si devono rivolgere durante le preghiere quotidiane. Mentre l'iscrizione e alcune decorazioni in corallo risalgono all'epoca della costruzione, la maggior parte della struttura attuale è stata ricostruita nel XVIII secolo. Il design presente nel mihrab della moschea Kizimkazi è riscontrabile anche in altre moschee in Tanzania e Kenya costruite da popoli provenienti dall'Iran come i Shirazi, Baluchi, Shushtari, Kazerouni e Omani. L'archeologo britannico David Whitehouse (1941-2013) credeva che l'iscrizione nella moschea Kizimkazi fosse simile a quella nel porto di Siraf nel sud dell'Iran. I residenti del villaggio di Mazunduchi, che si trova vicino alla moschea, si presentano come Shirazi e celebrano il Noruz (il capodanno persiano). La città di Shiraz e la regione costiera sud-occidentale dell'Iran sono legate al popolo Shirazi che abita le coste swahili dell'Africa orientale. Immigrati provenienti da Shiraz e dal sud dell'Iran stabilirono città-stato persiane sulla costa orientale dell'Africa e sulle sue isole tra il XIII e il XV secolo. I loro discendenti furono e sono conosciuti in Africa come Shirazi.

 

Potete seguirci sui seguenti Social Media:

Instagram: @parstodayitaliano

Whatsapp: +9809035065504, gruppo Notizie scelte

Twitter: RadioItaliaIRIB

Youtube: Redazione italiana

VK: Redazione-Italiana Irib

E il sito: Urmedium

Tag